Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Maldive del Salento: cosa portare in valigia

Salento

Informazioni utili sulle Maldive del Salento e consigli su cosa portare, tra cui costume, telo da mare, Go Pro e maschere per attività subacquee.

Il Salento è da sempre una delle mete più gettonata per le vacanze estive. Se un tempo questo era un must per tutti gli italiani che desideravano la tranquillità di un luogo di villeggiatura e l’aria frizzante del mare, da un paio di anni è diventato una meta in cui accorrono turisti da tutto il mondo.

La Puglia è di certo una terra affascinante e ricca di tradizioni, rinomata in modo particolare per le sue spiagge da sogno e per il mare limpido e cristallino.

Da qualche anno la Puglia è diventata anche la meta scelta da personalità di rilievo quali Donald Trump e Matt Dillon, che l’hanno preferita fra tutte per le loro vacanze.

Le località di mare sono veramente tanto e tutte ugualmente belle e mozzafiato. In fin dei conti se le coste del Salento sono anche chiamate Maldive d’Italia e un motivo c’è. Ed, inoltre, perché affrontare un lungo viaggio fino alle Maldive se si può avere lo stesso risultato con una spesa minore?

Tra le coste più belle, in cui la sabbia fine e chiara si coniugano con un mare trasparente e pulito, ricordiamo Porto Cesareo, Pescoluse, Gallipoli, Punta della Suina, Punta Pizzo e Laghi Alimini.

Le Maldive del Salento sono state premiate negli ultimi anni con il riconoscimento Bandiera Blu d’Europa per l’impegno nella tutela dell’ecosistema marino.

Cosa mettere in valigia

Se decidete di partire alla volta del Salento e delle Maldive nostrane, allora è bene non dimenticare di mettere in valigia le cose principali per vivere una vacanza da sogno.

Costumi

Non è certamente pensabile l’idea di partire alla volta delle Maldive del Salento senza un costume. Ma attenzione! Il costume non è un accessorio qualunque così come il Salento non è una meta qualunque.

Anche l’occhio vuole la sua parte e, dato che ci si espone alla vista di tutti, tanto vale farlo con stile.

E non si tratta solo di stile e moda d’altra parte, ma anche di rispetto per se stessi e di valorizzazione del proprio corpo. Ognuno, infatti, non deve di certo nascondere i piccoli difetti, ma accettarli e valorizzare il proprio corpo al meglio.

Per sfruttare al massimo tutti i vostri punti di forza allora è bene conoscere quale è il tipo di costume più adatto alle vostre esigenze e al vostro fisico.

Vediamolo insieme.

Bikini con balconcino

Magari il vostro fisico non è quello di una fotomodella e vi vergognate dei vostri difetti, dei chili in più, delle smagliature e delle piccole imperfezioni. Questo vi fa avere paura di mostrare il vostro corpo a mare? Beh, non dovrebbe!

Cercate, invece, di mettere in risalto i vostri punti di forza. Potete, ad esempio, optare per un bikini con balconcino che metta in risalto il vostro seno. E che questo sia più o meno abbondante non importa: gli sguardi indiscreti punteranno li la loro attenzione e a malapena noteranno il resto.

Ecco qualche modello tra cui scegliere:

Bikini classico

Se il vostro è un fisico più asciutto e meno abbondante di seno, allora potete optare per un classico bikini a fascia o a triangolo.

Se non siete molto alte e slanciate, però, evitate le culottes a vita alta che spezzerebbero in due la vostra figura. Lo stesso consiglio vale se avete i fianchi larghi o il sedere più pienotto.

Ecco qualche modello tra cui scegliere:

Costume intero e trikini

Veniamo adesso al costume intero.

A tutte sarà capitato almeno una volta di voler acquistare un costume intero o un trikini. Di certo, se non si ha un fisico perfetto, l’idea di essere più coperte alletta. Ma bisogna stare attenti perché l’errore è dietro l’angolo.

Il trikini, infatti, così come l costume intero necessita di un requisito fondamentale: un fisico da urlo. Non ammette difetti, rotolini, rotondità eccessive e via discorrendo. Né accetta un’abbronzatura che non sia già impeccabile e totale. Insomma, i requisiti sono davvero tanti e se non li possedete, rischiate di mettervi ancora di più al centro dell’attenzione.

Se, invece, pensate di poter indossare uno di questi modelli, allora date un’occhiata a questi:

Telo

Arrivati sulle spiagge del Salento di certo avrete bisogno di un telo da mare che vi rappresenti e che allo stesso tempo vi coccoli e vi asciughi quando uscite dall’acqua. Se intendete passare molto tempo a mare, comunque, vi consigliamo di portarne almeno due con voi.

Il telo, ad ogni modo, non è un accessorio qualsiasi o solo di tendenza, ma deve possedere come requisito fondamentale una buona spugna o, più in generale, un buon materiale.

Non c’è nulla di peggiore di un telo che non asciughi a dovere.

Vediamo insieme alcuni teli.

Telo in spugna

Il telo da mare in spugna di cotone è un must, un classico intramontabile, un sinonimo di affidabilità, una garanzia.

In commercio ne troverete davvero moltissimi modelli, con fantasie di tutti i tipi. Potrete scegliere il telo più semplice e minimal, o quello con una stampa di design o stravagante ed eccentrica, o ancora lo stemma della vostra squadra del cuore.

Ecco a voi alcuni teli in spugna di cotone tra i più apprezzati da parte degli utenti Amazon.

Telo da mare in microfibra

Da un paio di anni la microfibra sta conquistando una grande fetta di mercato che prima era prerogativa dei teli in spugna di cotone.

Il telo da mare in microfibra ha la caratteristica essenziale di essere leggero e compatto da riporre in borsa e di garantire un’asciugatura rapida e un’assorbenza perfetta.

Questo telo è perfetto se avete problemi di spazio o se desiderate un’asciugatura rapida, ma non vi garantirà i risultati e, in modo particolare, la durevolezza nel tempo tipica di un telo di cotone.

Ecco di seguito i teli in microfibra migliori da acquistare su Amazon:

Maschera subacquea

Se vi recate in Salento non potete fare a meno di portare con voi una maschera subacquea con cui osservare i fondali che giacciono sotto al mare cristallino.

Potrete, in questo modo, vedere da vicino un mondo molto affascinante.

La maschera subacquea è, perciò, davvero molto utile da possedere, quasi fondamentale, per eseguire attività come il nuoto in superficie con testa sott’acqua, immersione, apnea, fino allo snorkeling e tutte le altre attività legate al mondo dei sub.

Caratteristiche da considerare

Ecco qualche caratteristica di cui tenere conto nella fase di acquisto della vostra maschera subacquea.

  • Vetri unico o vetri separati. La maschera subacquea può avere i vetri separati, come i classici occhialini da nuoto ma con l’aggiunta di una copertura per il naso, o il vetro unico, in cui le due lenti non sono separate nella parte di appoggio sul naso. Spetta ovviamente a voi scegliere la tipologia che meglio si adatta alle vostre esigenze e prestazioni, ma si può dire che il modello con lenti separate offre più agilità nell’utilizzo ma meno funzionalità quando ci si inoltra di più verso il fondo.
  • Tubo di respirazione. Qualora pratichiate snorkeling, ovvero abbiate intenzione di nuotare in superficie con la testa rivolta verso il fondo, allora vi potrà tornare utile la dotazione di un boccaglio o di un tubo di respirazione già incluso nella confezione. Ad ogni modi questi accessori possono essere comprati anche a parte.
  • Lenti inclinate. Nell’acquisto della vostra maschera da sub potrete optare per delle lenti inclinate, ovvero non perfettamente parallele al viso, che possono offrire un maggiore comfort sia per ciò che riguarda la visuale che per quanto concerne il nuoto.
  • Lenti vicine agli occhi. In genere, le lenti, quanto maggiormente sono vicine agli occhi, tanto più offrono un raggio di visuale ampio. Questo accade perché le parti laterali non occupano troppo spazio nell’angolo dell’occhio.

I prodotti migliori

Vediamo, dunque, quali sono le maschere migliori da acquistare su Amazon. Nella lista che segue abbiamo preso in considerazione solo i prodotti per l’uso amatoriale e non professionale, adatte a persone non proprio esperte, che la acquistano per usarla in poche occasioni come il viaggio in Salento.

Go Pro subacquea HD

Passiamo adesso a parlare della Go Pro. Si proprio lei! Questo fantastico accessorio, infatti, si è da tempo affermato come n vero e proprio must tra le tecnologie di tendenza tra i giovani e non. Non potete pensare di certo di andare in luogo meravigliosi come il Salento e di tornare indietro senza delle foto ricordo.

Ancora più impensabile che voi non scattiate qualche foto dei fondali da mostrare al vostro ritorno a parenti ed amici. E se un tempo scattare foto in acqua non era fattibile, oggi con la GoPro è la cosa più naturale del mondo.

La Go Pro, infatti, è una piccola macchina fotografica che può essere usata anche come videocamera, molto utile per conservare i propri ricordi in vacanza. Ma è anche molto di più e le sue funzioni non si fermano a scattare foto e fare video.

Si parla, infatti, di un accessorio che, abbinato ai giusti accessori, può essere molto utile in qualsiasi condizione e territorio. Questa piccola macchina fotografia, infatti, è perfetta per fare riprese e scattare foto in luoghi poco ideali, sia a mare che in montagna, sott’acqua o ad alte quote.

In commercio, non a caso, ci sono davvero molti modelli di Go Pro adatti a svolgere le funzioni più disparate. Alla Go Pro classica poi potrete abbinare degli accessori che saranno utili a renderla più versatile ed utilizzabile in diverse occasioni.

Per fare le vostre riprese e foto sott’acqua dovrete di certo optare per un modello subacqueo, dotato di una cover che ne conservi l’integrità.

A tale proposito vi consigliamo la Go Pro Hero 3, dotata di una nuova lente piatta che rende migliori le riprese subacquee e di un corpo resistente all’acqua fino a 60 metri di profondità.

Se, invece, possedete già una Go Pro e volete renderla subacquea, allora acquistate solo l’accessorio necessario, disponibile per tutti i modelli.

© Riproduzione riservata
Leggi anche