Notizie.it logo

Visitare le Maldive del salento: guida turistica

Salento

Guida turistica per visitare le Maldive del Salento, con attenzione ai vini, alle tradizione locali e alle spiagge più belle da vedere.

Le Maldive del Salento, come suggerito dal nome stesso, si trovano in Salento, nel braccio di terra sito nel sud della Puglia.

Si tratta, in poche parole, del tacco di quel famoso stivale che è la nostra Italia.

Le Maldive del Salento sono una terra ricca di tradizione, nella quale i profumi del vino e delle olive si confondono con la musica locale. Qui regnano le spiagge da sogno, da cui appunto nasce l’assimilazione con le Maldive.

Le buone ragioni, dunque, per andare in vacanza nel Salento non mancano di certo. In estate, soprattutto, il Salento è una delle zone più gettonate dai turisti, che la scelgono in particolare per il connubio mare-buon cibo.

Ovviamente il Salento non è solo mare e cibo, ma anche storia e tradizioni imitate (senza lo stesso risultato) in tutto il mondo. Se siete appassionati di antichità, infatti, troverete di straordinario interesse le tracce della civiltà greca e lo stile barocco che la fa da padrone in alcune città.

Se, dunque, l’idea del Salento comincia ad attrarvi, allora seguite la nostra guida sulle città migliori da visitare, le principali attrazioni turistiche e le guide turistiche più complete da trovare in commercio.

Cosa vedere

Le Maldive del Salento sono un luogo di straordinario interesse turistico, storico, culturale e anche gastronomico.

Se volete, dunque, portare a casa un’esperienza completa del Salento, allora non dovrete tralasciare nessuno di questi aspetti. Cerchiamo di vedere insieme quali sono le cose da vedere in Salento.

Lecce

Nella vostra vacanza in Salento non potrete mancare di fare un giro a Lecce.

La nota città, infatti, rappresenta un ottimo punto di partenza per la vostra visita del Salento. Un tour che si rispetti non può non partire da qui o, ad ogni modo, non riservare a questa città la meritata attenzione.

Probabilmente se arriverete in treno nel Salento, sarà proprio Lecce la città in cui farete capolinea e da li potrete partire alla scoperta delle meraviglie della Puglia del Sud.

I treni veloci, infatti, sostano solo qui. In seguito potrete utilizzare una qualsiasi linea di pullman per raggiungere le altre città e zone.

Se, invece, pensate di arrivare con l’aereo, allora l’aeroporto sarà quello di Brindisi, situato a circa un’ora di strada da Lecce.

Lecce è una città molto particolare per ciò che riguarda lo stile e la bellezza, tanto che risulta difficile descriverla al meglio o addirittura paragonarla ad altre città.

Qui non potrete nono notare il famoso barocco leccese, che proprio dalla città trae il sui nome.

Questo è, infatti, il motivo principale, o uno dei principali, per cui Lecce merita una visita.

Ma una volta li non dimenticate di passeggiare nel centro storico o di visitare le botteghe di artigianato della cartapesta. Conclusa la giornata rilassatevi davanti a un buon piatto tipico.

Gallipoli

Altra città da non perdere nella visita del Salento è di certo Gallipoli.

Gallipoli è una città di mare che si affaccia, con le sue strutture balneari, sulla costa orientale del Salento.

Una volta li date la giusta attenzione al centro storico di Gallipoli, che è una vera e propria isola collegata alla terraferma tramite un ponte.

Per il resto passeggiando nella città vi troverete in un turbinare di vicoletti molto suggestivi. Non perdete la visita alla cattedrale barocca di Sant’Agata e al porto turistico.

Infine godetevi il meritato relax nella spiaggia sabbiosa che circonda il mare cristallino di Gallipoli.

La terra dei vini e della taranta

Come abbiamo già detto, il Salento è una terra ricca di tradizioni e cultura ma anche di un importante background culinario.

Non potrete dire di aver visitato davvero il Salento senza aver assaporato la cucina locale e gli importanti vini di questa regione.

Parliamo in modo particolare di vino. Se desiderate capire, gustare e assaporare il vero vino del Salento, bisogna che vi rechiate nella città di Manduria. Lì potrete assaporare il famoso Primitivo di Manduria.

Si tratta di un vino doc la cui produzione avviene nelle province di Brindisi e Taranto.

Manduria, infatti, è una città che si trova in provincia di Taranto.

Qui potrete ammirare e visitare l’interessante museo del vino al cui interno vi verrà proposta una degustazione del Primitivo di Manduria, prima o dopo la visita del parco archeologico.

Se immaginate di starvene seduti a degustare un buon vino in Salento, non potete allora non aggiungere a questo sogno anche un’altra componente: la musica.

La musica locale e tradizionale del Salento è molto importante per i suoi abitanti e viene valorizzata il più possibile da feste ed organizzazioni di ogni tipo.

Famosissima in tutto il mondo, la pizzica è la musica tradizionale del Salento. La pizzica viene suonata per accompagnare danze vivaci e magiche, ovvero la taranta.

La storia, il significato e le tradizioni legate alla taranta sono difficili da spiegare. Le sue radici, infatti, affondano negli albori della storia. Di certo all’origine c’era una componente legata alla sfera magica e della superstizione.

Esorcismo dai mali nella frenesia del ballo, guarigione dai morsi dei ragni a suon di ritmo, tutto ciò rappresenta una cultura locale che affiancava alla religione tradizionali usanze autonome.

A differenza di altre tradizioni e danza tradizionali, la taranta non conosce crisi.

Anzi! Tutto il contrario. I salentini non rinunciano a una delle loro tradizioni più importanti. Da un paio di anni a questa parte, si organizza ogni anno la Notte della Taranta, che ha luogo ogni anno nel mese di agosto, a fine dell’estate.

SI tratta di un grande concerto che ha luogo nel Salento, in particolare a Melpignano.

Salento da esplorare

Il Salento è una terra tutta da esplorare in lungo e in largo. Vediamo insieme alcuni dei luoghi da non perdere.

Melendugno: Grotta della poesia

La Grotta della Poesia si trova presso la località di Melendugno. Si tratta di un posto in cui le acque blu del mare Adriatico lambiscono la terra del Salento.

Quando la si vede con i propri occhi non si può fare a meno di capire perchè essa venga chiamata Grotta della Poesia. La visione è davvero qualcosa di estasiante, uno spettacolo che lascia interdetti.

La leggenda vuole che una principessa dalla bellezza inenarrabile era solita fare il bagno in queste acqua, tanto che molti poeti vi si recavano per guardarla e cantarne le bellezze.

Miti a parte, oggi la grotta rappresenta una delle dieci piscine naturali più suggestive al mondo, nonché una delle mete più visitate di tutto il Salento.

Otranto

Passiamo adesso ad Otranto, la città più a est della costiera salentina.

Si dice che la città di Otranto sia quella che prima fra tutte in Italia veda il sorgere del sole.

Si tratta di un borgo, una piccola cittadina racchiusa all’interno di antiche mura difensive, al cui interno racchiude a sua volta molti vicoletti e via che si intrecciano in un elaborato labirinto.

L’architettura della città si fa indice della storia locale, dalle dominazioni greche a quelle bizantine ed aragonesi.

Non potrete perdere il famoso Castello Aragonese e la Chiesetta bizantina di San Pietro.

Quest’ultima ha una storia abbastanza interessante. Secondo la leggenda, infatti, San Pietro passò di qui nel suo viaggio dalla Palestina verso Roma.

Otranto è anche famosa per il mare cristallino, grazie al quale è una delle mete più gettonate dai turisti.

Borgo di Specchia

Un altra meta che merita attenzione nel vostro tour salentino è di certo Borgo di Specchio, un piccolo centro caratterizzato da costruzioni in pietra leccese, vicoli e stradine.

Contiene un villaggio medievale che si trova su un’altura a metà tra i due mari. Il borgo di Specchia non a caso è stato eletto uno dei borghi più belli d’Italia.

Si tratta di un luogo in cui sembra che il tempo si sia fermato.

Guida alle spiagge del salento

Abbiamo per ora esplorato il Salento dal punto di vista storico e culturale, osservando da vicino le città più importanti e le sue tradizioni.

Ma se viene definito in una sua parte come Maldive del Salento un motivo c’è.

Nel Salento, infatti, si trovano alcune delle spiagge più belle e suggestive d’Italia. Questo tratto fa sì che le spiagge salentinte siano paragonate a quelle delle Maldive.

Ragione per cui non potrete di certo restare delusi dal mare salentino, dalle sue spiagge e potrete godere di una vacanza tra acque pulite e cristalline.

Ma quali sono le migliori spiagge del Salento? Vediamolo insieme.

Partiamo dalla spiaggia di Santa Cesarea, che si trova sulla costa ionica. Si tratta di una spiaggia molto popolare tra i turisti e non, famosa soprattutto per la presenza di acque termali.

Un altro bel tratto di spiaggia si trova a Porto Selvaggio. Questa spiaggia si trova all’interno di una riserva naturale, per cui vi troverete immersi nella natura incontaminata. Se volete trovare pace e tranquillità allora questo è il posto che fa per voi.

La destinazione più famosa e gettonata è di certo Santa Maria di Leuca. Questa spiaggia si trova nella punta meridionale del Salento, laddove avviene l’incontro tra Mar Ionio e Mar Adriatico.

Qui potrete passeggiare sul famoso lungomare punteggiato da ville e locali di tendenza e alla moda. Le spiagge che si estendono intorno a Santa Maria di Leuca sono tutte molto belle e da vedere almeno una volta durante la vostra vacanza.

Nel vostro tour del Salento, dunque, non perdete nessuna di queste spiagge soprattutto se il tempo lo permette.

Ultima ma non meno importante la spiaggia che si trova a Marina di Pescoluse. Questa località è indicata in modo particolare per le famiglie, grazie alla presenza di dune di sabbia bianca e alle acque poco profonde in cui anche i bambini possono nuotare e giocare senza pericoli.

Marina di Pescoluse in modo particolare è quel tratto di costa ionica che più di tutte viene paragonato alle Maldive.

Le migliori guide in commercio

Ecco a voi, infine, alcune delle migliori guide turistiche del Salento. Nel redigere questo elenco abbiamo preso in considerazione quelle più vendute e meglio recensite di Amazon.

  • Salento. Lecce e il barocco, le terre dei vini e della taranta, il fascino dei due mari
  • Salento da esplorare. 29 itinerari turistici e geologici da percorrere a piedi o in bici per viaggiare tra baie, cavità, fossili, zone umide, rocce

  • Lecce e il Salento
© Riproduzione riservata
Leggi anche