Olanda in bici: percorsi, info e consigli per il viaggio

L’Olanda può essere vista in bici al di là della vostra forma fisica e dell’età. Se vi piace stare sulla sella tutto il gioco, il gioco vale la candela e sarete ricompensati dalla sensazione di libertà che solo la bicicletta può offrire.

Ecco una guida fai da te per una vacanza in bici in Olanda.

Percorsi da fare in bici in Olanda

Il paese è attraversato da piste ciclabili, brevi e lunghe, e alcune sono delle vere e proprie autostrade: si chiamano percorsi LF (fietsroutes Landelijke, “percorsi a lunga distanza”). Questa rete in costante crescita di strade è stato progettata per condurvi da un luogo ad un altro senza troppe difficoltà.

In genere si percorrono le strade di campagna e le piste ciclabili esistenti.

Advertisements

Strade principali LF

LF1: si percorrono lungo la costa dell’Olanda circa 280 km dal confine con il Belgio a Den Helder, nel nord; si passa tra le campagne vicino a L’Aia e Haarlem.

LF2: dal momento che il confine con il Belgio (il percorso inizia a Bruxelles) è vicino, questa strada passa attraverso Dordrecht, Rotterdam, Gouda e si conclude ad Amsterdam.

LF3: percorso di 500 km da nord a Arnhem Maastricht, attraverso Nijmegen e Zwolle via Deventer, e, infine, a Leeuwarden e fino alla costa settentrionale.

LF4: percorso di 300 km da L’Aia, sulla costa, al confine con la Germania a est, attraverso Utrecht e Arnhem.

LF7: percorso di 350 km da Maastricht verso il nord-ovest di Alkmaar via Bois-le-Duc, Utrecht e Amsterdam.

Come pianificare il percorso in bici

I ciclisti esperti sanno calcolare la distanza che sono in grado di percorrere tutti i giorni. In generale, dicono che un percorso tra 80 km e 100 km al giorno non chiede loro troppo sforzo e dà loro il tempo di fermarsi e visitare posti.

I turisti impreparati che, però, desiderano visitare l’Olanda in bici possono generalmente fare 50 km al giorno, con le dovute soste. Non andate su percorsi troppo ambiziosi se non avete idea delle vostre capacità. Piuttosto, provate un paio di cicli di un giorno per iniziare. La strada Waterland, lunga 37 km, è la perfetta introduzione ad un viaggio in bici nei Paesi Bassi.

Abito e attrezzature

Il vento e la pioggia sono due caratteristiche dei Paesi Bassi.

Va bene una giacca leggera in gore-tex o simile che vi protegge mantenendovi freschi e asciutti. Lo stesso vale per i pantaloni o pantaloncini per i ciclisti.

Altri accessori usuali possono essere la borsa telaio, bottiglie d’acqua, un navigatore e un kit di riparazione. Assicuratevi di avere il campanellino funzionante: i percorsi sono spesso affollati.

Come trovare una bici per percorrere l’Olanda

La bici può essere noleggiata o comprata ed entrambe le opzioni hanno dei pro e dei contro:

Noleggio

I negozi di noleggio di biciclette abbondano. Molti visitatori approfittano dei commercianti di bici alle stazioni ferroviarie nei negozi chiamati Rijwiel, solitamente aperti dalle 6 del mattino fino a mezzanotte, ed è conveniente soprattutto per noleggi lunghi una settimana. Inoltre se volete partire con un’escursione organizzata, ci sono associazioni che fanno il tour dell’Olanda in bici e in barca con gruppi di 20 o 30 persone e mettono a disposizione le biciclette.

Acquisto

Con 100 euro potrete comprare un modello semplice e affidabile, soprattutto se vi affidate al mercatino dell’usato. Conviene se non volete lasciare depositi cauzionali.

Bici personale

Non tutti sanno che la bicicletta può essere trasportata in aereo nella stiva, ad un prezzo leggermente inferiore a quello di un normale bagaglio da stiva, ma dovete togliere la ruota anteriore. Il rischio è che possa essere rubata.

Le biciclette sono consentiti a bordo di qualsiasi treno a patto che vi sia spazio; un pass giornaliero per le biciclette, che si chiama Dagkaart fiets e costa 6 euro, è valido in tutto il paese, indipendentemente dalla distanza percorsa. Le biciclette pieghevoli, considerate come bagaglio a mano, non richiedono un biglietto.

Olanda in bici: alcune informazioni utili

Assicuratevi di avere uno o due catene per fissare il telaio e la ruota ad un punto di fissaggio solido ma se avete un modello costoso, è meglio acquistare o noleggiare una bicicletta in loco.

Dove dormire

Oltre ai campeggi raccomandati, ci sono molti campeggi naturali lungo le piste ciclabili, spesso adiacenti a una fattoria. Natuurkampeerterreinen Stichting (campeggi naturali Fondazione; www.natuurkampeerterreinen.nl) ha più di 130 siti nel paese.

Molti ostelli, B & B e alberghi in tutto il paese sono particolarmente adatte per i ciclisti e, spesso, si trovano lungo le piste ciclabili più frequentate.

Scritto da Redazione Viaggiamo
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vigo: cosa vedere nella Spagna meno conosciuta

Angkor Wat, Cambogia: cosa vedere e consigli per i templi

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zante: come arrivare, cosa vedere e dove dormireZante: come arrivare, cosa vedere e dove dormire
  • wismarWismar: luoghi d’interesse e come arrivarci dall’Italia

    Linee guide per raggiungere dall’Italia la città di Wismar e consigli utili sui luoghi di interesse principali da visitare una volta giunti a destinazione.

  • Weekend Festa delle donne nightclub BerlinoWeekend Festa delle donne nightclub Berlino
  • 
    Loading...
  • Weekend Festa delle donne a MalagaWeekend Festa delle donne a Malaga
Contents.media