Notizie.it logo

Sperlonga centro storico e dintorni: cosa vedere

Sperlonga centro storico e dintorni: cosa vedere

Se conosci poco il centro storico di Sperlonga, qui troverai alcune informazioni. Scoprirai cosa vedere e imparerai a conoscerlo meglio.

Sperlonga è stato inserito nella lista dei borghi più belli di Italia. Si trova nel Lazio meridionale, in provincia di Latina. Il centro storico di Sperlonga ha origini davvero antiche e risale al periodo romano. Delle tracce del periodo romano, il borgo conserva ancora dei ricordi. Tra i ricordi del centro storico, si ricordano due porte di ingresso principali, oltre ovviamente alle torri di avvistamento costiere.

Nel periodo compreso tra il XVIII e il IXX secolo, ci furono tantissime chiese e palazzi signorili di cui si possono ammirare e rimanere incantati dalle sue architetture.

Storia di Sperlonga

Sperlonga si trova nel Lazio ed è arroccato su una lingua di terra di Monte San Magno. Un borgo dalle origini mitiche e molto antiche. In base alle fonti e alle informazioni di alcuni studiosi, in prossimità delle sue coste, nasceva la città di Amiclae, fondata dai Laconi.

Sperlonga è stata scoperta dai romani verso la fine dell’età repubblicana.

Sono stati proprio i romani a realizzare grandi ville e residenze, oltre ad epicentri produttivi e all’otium. I romani sono stati ammaliati dalla bellezza di questo borgo e dal suo clima mite.

L’imperatore Tiberio ha costruito qui una villa imponente con una grotta immensa, la grotta di Tiberio, appunto. In questa grotta, sono molte le opere di marmo in essa contenute e che ricordano le gesta di Ulisse. Il nome di Sperlonga deriva proprio dalle sue grotte, le sue cavità naturali, che prendono il nome di speluncae.

In seguito alla caduta di Roma, verso il VI secolo, i ruderi di Grotta Tiberio sono stati un rifugio per le popolazioni della riviera che qui hanno trovano un supporto per via della malaria e degli attacchi dei pirati che stavano invadendo il Tirreno.

Per proteggersi dagli attacchi dei saraceni, sono state costruite delle torri di avvistamento. Nonostante la costruzione delle torri, nulla cambiò, anzi, la situazione peggiorò. Il centro venne raso al suolo durante il 1534 da Kaireddin Barbarossa, pirata turco e ammiraglio al servizio dell’Impero Ottomano.

Cosa vedere nel centro storico

Il centro storico di Sperlonga offre moltissime attrazioni. Tra le attrazioni da vedere, si possono ammirare le sue torri di avvistamento, costruite come difesa dagli attacchi dei nemici. Tra le torri, vi è quella Centrale chiamata anche Torre Maggiore. Le altre torri che si possono vedere sono la Torre Truglia, costruita sulla punta del promontorio in cui sorge il paese e quella del Nibbio nei pressi di un castello e la Torre di Capovento che si trova a 3 km dal borgo.

Cosa vedere nei dintorni

I dintorni del borgo offrono anche molto da vedere.

Spostandosi di circa 15 km, si può ammirare Gaeta che ha un centro storico molto diroccato. Dalla chiesa di San Francesco si ammira un panorama unico del golfo. Vicino a Gaeta, puoi ammirare le falesie.

Oltre a Gaeta, sono altre le cose da vedere nei dintorni. Non dimentichiamo la spiaggia del Circeo, a Sabaudia, a circa 40 km. Chiamata in questo modo perché si pensava fosse l’isola di Circe, dove naufragarono Ulisse e i suoi uomini durante l’Odissea. Il profilo del promontorio è un profilo femminile e ricorda molto quello di Circe.

Un’altra attrazione che vale la pena è il parco regionale della Riviera di Ulisse, una area protetta con i suoi 100 ettari di specie marina.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
About Simona Bernini
Parigi è la mia casa. Amo leggere e sono una teinomane.
Leggi anche
  • Winelands, Sud AfricaWinelands, Sud Africa

    Le Winelands sono situate ad est di Città del Capo tra bellissime montagne che creano panorami mozzafiato. La regione è

Leggi anche