Notizie.it logo

Vedere l’aurora boreale al caldo: cosa mettere e portare

Islanda: periodo migliore per vedere l'aurora boreale

Consigli su cosa acquistare per un viaggio alla scoperta dell'aurora boreale. Dall'abbigliamento termico, importante per vivere al meglio l'esperienza tra i ghiacci, al sacco a pelo, fondamentale per stare al caldo durante le notti passate ad osservare l'aurora boreale. Consigli anche su quale comoda tazza termica scegliere, per avere sempre una bevanda calda da sorseggiare sotto il freddo cielo del nord.

Consigli su cosa acquistare per un viaggio alla scoperta dell’aurora boreale. Dall’abbigliamento termico, importante per vivere al meglio l’esperienza tra i ghiacci, al sacco a pelo, fondamentale per stare al caldo durante le notti passate ad osservare l’aurora boreale. Consigli anche su quale comoda tazza termica scegliere, per avere sempre una bevanda calda da sorseggiare sotto il freddo cielo del nord.

Dove vedere l’aurora boreale

L’aurora boreale è uno degli spettacoli più affascinanti che la natura possa regalare. In inglese le aurore boreali sono chiamate “nothern lights”, ovvero “luci del nord”. La scienza spiega che questi fenomeni dipendono dalla minore protezione magnetica delle regioni più settentrionali, che permette al vento solare di interferire con il campo magnetico terrestre. Per questo avviene la formazione di questa sorta di “comete” . Per vivere la magia delle aurore boreali è necessario recarsi nell’Europa del nord o nell’estremità occidentale del continente americano. Islanda, l’Alaska e la Finlandia sono tra i luoghi più spettacolari, ma anche più difficili da raggiungere; in Norvegia le Isole Lofoten sono gettonate, insieme al Parco Nazionale di Abisko, nel nord della Svezia.

Da non perdere sono le Isole Faroe, a metà strada tra l’Islanda e la Norvegia, formate da un arcipelago di diciotto isole. Per molti il luogo più suggestivo per godere dello spettacolo dell’aurora boreale. Anche la Scozia regala la magia dell’aurora boreale, in particolare nel nord, poiché si trova sulla stessa latitudine dell’isola di Nunivak, in Alaska.

Come resistere al freddo

La stagione delle aurore boreali inizia solitamente a settembre, o al massimo ai primi di ottobre, e si protrae fino al solstizio di primavera, a fine marzo. Tra le sei di pomeriggio e l’una di notte, nei mesi di febbraio e marzo, le probabilità di poter godere dei magnifici colori dell’aurora sono più alte. Da queste indicazioni risulta chiaro che per ammirare le aurore boreali bisogna essere pronti a sopportare temperature rigidissime. Nelle regioni più a nord della Terra solitamente non si rimane fuori più di un’ora, a causa delle temperature. I locali sono riscaldati ed è piacevole una pausa con una cioccolata calda.

Un consiglio è quello di coprire sempre la macchina fotografica, o altri apparecchi video-foto, con un sacchetto di plastica quando si entra in un locale, poiché lo sbalzo termico potrebbe danneggiare gravemente l’apparecchio.

Outfit termico

L’intimo funzionale è ideale da indossare perché è il primo strato a contatto con la pelle, e per questo non si devono sottovalutare le caratteristiche. Il capo intimo invernale, che siano slip, magliette tecniche, reggiseni, calzettoni, deve garantire comfort e smaltire il sudore prodotto dal corpo nel modo più efficiente. In luoghi con temperature rigide, l’intimo funzionale servirà anche ad un isolamento termico. Il capo funzionale deve possedere delle caratteristiche, come essere altamente traspirante, deve asciugarsi rapidamente ed essere elastico e confortevole.

La maglia termica è indispensabile per sopportare le rigide temperature del nord del pianeta.

Maglia a manica lunga da uomo in tessuto elasticizzato, che mantiene costante la temperatura corporea e la pelle asciutta.

Un classico della collezione Nebulus.

Di altissima vestibilità. Bel design in combinazione con confort e funzionalità.

Indispensabile per i più piccoli, in tessuto elasticizzato, per proteggere i bambini dalle rigide temperature.

Anche i piedi devono essere ben protetti, per sopportare il freddo e restare asciutti in mezzo alla neve. Ecco alcuni modelli di calze termiche.

Lunghe calze studiate per garantire il massimo del calore e dell’isolamento durante le fredde giornate invernali, unisex, cuciture piatte senza punti di pressione.

Per proteggere i piedi dei più piccoli.

E’ necessario avere una calzamaglia sotto i pantaloni che faccia da protezione, per poter resistere ore fuori al freddo.

Calzamaglia per uomo fino alle caviglie, con elastico comodo in vita, 100% cotone.

Per la donna: sconfiggi il freddo con Sub Cold – Progettato per mantenerti al caldo in condizioni di freddo. La compressione aiuta la circolazione sanguigna.

Calzamaglia termica per bambini, in colori assortiti e con morbide cuciture.

Fondamentale è la giacca, che deve proteggere dal freddo ed essere resistente all’acqua.

Per evitare di bagnarsi durante le improvvise piogge del nord.

Giacca da uomo termica ed impermeabile, antivento e traspirante.

Giacca termica da donna alla moda, confortevole ed impermeabile.

Per i bambini, giacca termica in tessuto antineve con polsini e tasche regolabili.

Altro articolo fondamentale sono i guanti; le mani sono delicate e rischiano di danneggiarsi con temperature troppo rigide.

Guanti da donna North Face compatibili con touchscreen. Palmo antiscivolo.

Guanti da uomo in tessuti antivento; l’intero palmo del guanto è formato da particelle di silice antiscivolo. Touchscreen.

Guanti per bambini, ideali per il massimo comfort; dotati di una fascia elastica e di una fibbia sull’apertura per regolarne le dimensioni, mantenendo le mani al caldo.

Sacco a pelo

L’emozione di dormire avvolti da un caldo sacco a pelo termico, passando la notte nel silenzio della natura. Ammirare l’aurora boreale ed ascoltarne il sibilo. Certo, il freddo sarà considerevole, ma con il sacco a pelo giusto, sarà un gioco da ragazzi.

Sacco a pelo unisex in vari colori, adatto per altezze da 1,80 metri in sotto.

Confortevole fino a temperatura esterna di -5°C. Resistente all’acqua.

Sacco a Pelo Super caldo fino ad una temperatura di -18℃. Cappuccio ricurvo e modificabile che permette di essere ben isolati. Doppio strato che elimina punti freddi, ideale per le più rigide temperature. Resistente all’acqua.

Simpatico sacco a pelo per bambini, in vari colori; protegge fino a una temperatura esterna di -12°C.

Tazza Termica

Se siete in procinto di partire per i freddi paesi del nord, non potete dimenticare i travel mug, ovvero le tazze da viaggio. In Scandinavia e negli Stati Uniti sono un must; potrete riempirle con thè caldi o caffè bollenti, per rendere le lunghe giornate al freddo un po’ meno faticose. Esistono diversi tipi di travel mug, o tazze termiche da passeggio, come preferite. Colorate o a tinta unita, con il manico o senza, in vari materiali, dall’alluminio al silicone, con beccuccio o con una semplice apertura sul tappo per sorseggiare la propria bevanda calda.

La tazza termica della Contigo, in vari colori; acciaio Inox; mantiene le bevande calde fino a cinque ore.A prova di perdite, di facile utilizzo anche con una sola mano.

Coperchio a 360 gradi, per bere da qualsiasi angolazione; con uno scatto si apre o chiude, facile da usare con una sola mano. A prova di perdite. Mantiene le bevande calde fino a 4 ore. Disponibile in 4 colori.

100% ermetico, non plastificato; bicchiere e colino per il thè; in acciaio inox disponibile in vari colori. Mantiene le bevande calde fino a 8 ore.

© Riproduzione riservata

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
0 Commentatori
più recenti più vecchi
Viaggio aurora boreale: come organizzarlo, dove andare

[…] anche scegliere un ottimo giaciglio; immaginate l’emozione di dormire avvolti da un caldo sacco a pelo termico, passando la notte nel silenzio della natura. Ammirare l’aurora boreale ed ascoltarne il […]

Leggi anche