Stadio Diego Armando Maradona, Napoli: storia e informazioni

Informazioni per conoscere la storia dello stadio Diego Armando Maradona di Napoli.

Lo storico stadio di San Paolo di Napoli si chiamerà stadio Diego Armando Maradona. Si tratta di una decisione presa dalla giunta comunale e approvata all’unanimità per rendere omaggio al pibe de oro.

Stadio Diego Armando Maradona, Napoli

La giunta comunale di Napoli ha preso un’importante decisione durante la riunione che ha avuto luogo il 4 dicembre del 2020.

La decisione che riguarda il cambiamento del nome dello stadio San Paolo di Napoli è stata presa all’unanimità. Il via libera del comune è ufficiale e la decisione ha coinvolto anche il sindaco De Magistris e l’assessore alla Toponomastica Alessandra Clemente. In onore del campione scomparso il 25 novembre 2020 all’età di 60 anni, lo stadio porterà il suo nome. Si tratta di una svolta epocale per la città partenopea, che da ora in avanti chiamerà in modo ufficiale il suo stadio con il nome di Diego Armando Maradona.

maradona napoli

Maradona e il Napoli

La carriera di Maradona ha segnato un’importante parentesi all’interno della squadra calcistica del Napoli. Il giocatore argentino ha vestito per ben sette anni la maglia della città partenopea.

Nell’arco di questi intensi anni di gioco e di passione, il pibe de oro ha regalato al Napoli ben due scudetti e altre prestigiose coppe. L’amore della cittadinanza di Napoli per Diego Armando Maradona è rimasto costante attraverso gli anni. Per questo motivo, la scelta di intitolare al campione lo storico stadio della città appare piena di significato e di importanza. In occasione della delibera del comune a proposito della decisione di dedicare il San Paolo a Maradona, è molto interessante conoscere la storia dell’imponente stadio della città di Napoli.

Storia dello stadio

Il grande stadio di Napoli è stato inaugurato nel corso dell’anno 1959, in seguito a vari anni di lavori. Si tratta del terzo stadio italiano per quanto riguarda la capacità. Prima dell’ex San Paolo si collocano unicamente lo stadio Meazza di Milano e il famoso Olimpico di Roma. La struttura sorge all’interno del quartiere di Fuorigrotta ed è un simbolo decisamente importante per l’intera città partenopea. La misura dell’intero stadio è di 110 metri per 68. Lo stadio ha subito un’importante opera di ristrutturazione nel corso degli anni che hanno preceduto i Mondiali di calcio del 1990, che hanno avuto luogo in Italia. Durante questi lavori è stata costruita la copertura e la nuova tribuna stampa. In seguito è stata riammodernata anche la pista di atletica. Grazie alle numerose possibilità che lo stadio offre e alle strutture presenti al suo interno, rappresenta il più importante impianto polisportivo presente a Napoli.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Borghi con realtà aumentata 2021: quali sono

Viaggi in treno più belli al mondo: quali sono

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media