Tour Ghetto Ebraico, Roma: cosa vedere

Tutte le informazioni che servono per fare un tour all'interno del Ghetto Ebraico di Roma.

Nel corso di un viaggio nel Lazio è interessante visitare le zone più particolari della capitale italiana. Durante un tour di Roma uno dei luoghi più caratteristici da vedere è il Ghetto Ebraico della città.

Tour Ghetto Ebraico, Roma

Durante una visita presso la splendida città di Roma è possibile ammirare luoghi decisamente caratteristici.

Per godersi un tour diverso dal solito è molto interessante visitare l’antico Ghetto Ebraico, un luogo ricco di spunti interessanti per godersi una giornata all’insegna della cultura e del relax. I suggestivi vicoli e le caratteristiche vie di questo quartiere romano permettono di approfondire la conoscenza di una delle culture più importanti che esistono nella capitale italiana. L’antico ghetto sorge nel contesto della riva sinistra del Tevere, all’interno del rione Sant’Angelo.

Advertisements

Gli edifici del luogo risalgono all’epoca medievale e al periodo rinascimentale e regalano scorci ricchi di fascino.

ghetto ebraico roma

Storia e visita

Il Ghetto Ebraico di Roma è uno dei più antichi tra quelli che si trovano all’interno del territorio europeo.

Si tratta di un quartiere istituito nel 1555 con la bolla papale di Paolo IV Carafa. Questo gesto diede l’avvio alla costruzione di alte mura intorno al quartiere ebraico, nel quale furono costretti a vivere da allora gli ebrei della capitale. Le mura furono abbattute durante il 1870 e in seguito ci furono profonde trasformazioni urbanistiche all’interno dell’area. Attualmente il quartiere antico conserva un fascino suggestivo ed è ricco di importanti edifici e monumenti.

Un tour in questo quartiere permette di ammirare le attrattive del luogo e di visitare i posti più importanti dell’antico ghetto.

Cosa vedere nel Ghetto Ebraico

Nei pressi delle rovine del Portico di Ottavia si può ammirare la Chiesa di Sant’Angelo in Pescheria. Passeggiando per l’antico quartiere si possono ammirare bellissime piazzette, tra le quali spiccano Piazza delle Cinque Scole e Piazza dei Cenci. Si possono inoltre percorrere i caratteristici vicoli del quartiere, che conservano un’atmosfera suggestiva.

Tra i più noti si possono notare via della Reginella e il vicolo di Sant’Ambrogio. Proseguendo il tour nella direzione del Tevere, è possibile ammirare il Ponte Quattro Capi. Questo conduce presso l‘Isola Tiberiana, nella quale anticamente si trovava l’ospedale ebraico.

Sul Lungo Tevere de’ Cenci si può ammirare il Tempio Maggiore, la colossale Sinagoga inaugurata nel 1904. L’edificio rappresenta un simbolo della rinnovata libertà della comunità ebraica. Nella Sinagoga si trova il Museo Ebraico, che documenta le vicende storiche della comunità ebraica all’interno della città di Roma. Nel corso di una visita del quartiere è molto interessante gustare le specialità della tradizione culinaria ebraica e visitare le caratteristiche botteghe del quartiere.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Torre Alfina, cosa vedere: informazioni sulla visita

FAI autunno 2020, Toscana: tutti i dettagli

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media