Notizie.it logo

Visita al Museo della Farmacia al Ghetto di Varsavia

Visita al Museo della Farmacia al Ghetto di Varsavia

Il Museo della Farmacia di Varsavia, sorge sulla Floriansk, ancor oggi indicato con il nome “ghetto”, racconta la storia della farmacia e della tecnologia farmaceutica di allora.

L’edificio che ospita il museo è di cinque piani, per cui una visita può durare anche un paio d’ore, affascinando così tutti i suoi visitatori, da quelli competenti ai neofiti dell’argomento.

Nel Museo è stata ricostruita un’ambientazione tipica dell’epoca dove l’arredamento dei laboratori, i contenitori farmaceutici e le sostanze medicinali sono ispirate e riprodotte fedelmente come quelle del periodo in questione.

Inoltre sono stati ricostruiti gli interni di una farmacia del 1700, una cantina con bottiglie di vino curativo, ed in fine una zona adibita all’essiccatura delle erbe medicinali.

Il primo piano del Museo ha dedicato una sala interamente a Ignacy Lukasiewicz, ricordato come l’inventore della lampada a petrolio.

Il secondo piano offre una mostra dedicata a Tadeusz Pankiewicz, un cattolico romano che gestì la farmacia del ghetto di Varsavia durante l’occupazione nazista in Polonia.

Tra i vari oggetti esposti potrete osservare i “micro-pesi”, ovvero quelli al di sotto del grammo di Marian Zahradnik.

ORARI DI APERTURA

– Il martedì dalle 12 alle 18,30

– Dal mercoledì alla domenica dalle 10 alle 14.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche