Bucarest, cosa vedere in inverno: luoghi da non perdere

La guida a cosa fare e cosa vedere a Bucarest, la capitale della Romania, durante l'inverno.

La capitale della Romania, Bucarest, è spettacolare durante tutto l’anno, soprattutto d’inverno, quando assume colori speciali, ma cosa vedere? Scopriamo tutti i luoghi più interessanti da visitare durante il periodo invernale, con l’atmosfera magica del Natale.

Bucarest: cosa vedere in inverno

La città di Bucarest è una delle capitali europee che ogni anno attirano migliaia di turisti. Inoltre, la capitale della Romania si trasforma durante l’inverno, diventando ancora più magica e accogliente.

Anche nota come la Piccola Parigi, Bucarest è ricca di monumenti suggestivi, che raccontano la storia della capitale rumena.

Durante l’inverno, Bucarest raggiunge temperature rigide fino a -4 gradi, che rendono ancora più allettante l’idea di gustarsi qualche bevanda calda nei tipici caffè della città.

Ma cosa vedere durante la stagione invernale?

Parlamento di Bucarest

Uno degli edifici simbolo della capitale della Romania è la sede del suo Parlamento, Casa Poporului. Questo maestoso palazzo è anche famoso per essere la struttura più pesante del mondo e, con una superficie di 350.000 m² è anche il secondo edificio più grande del mondo per estensione e il terzo in volume.

La valutazione immobiliare, non ancora ultimata, è di circa 3 miliardi di dollari.

Il suo nome originale era Casa del Popolo, ma a partire dalla fine dell’era comunista è chiamato Palazzo del Parlamento.

Un luogo imperdibile durante un viaggio a Bucarest per conoscere i simboli più importanti della sua storia.

bucarest

Ateneo rumeno

Un altro monumento spettacolare è l’Ateneo rumeno, una sala da concerto nel centro di Bucarest. Il famoso punto di riferimento della capitale rumena è stato inaugurato nel 1888, vantando una storia antica e importante. Inoltre, il cupo edificio circolare è la principale sala concerti della città e sede della Filarmonica “George Enescu” e del festival annuale internazionale di musica George Enescu.

Parco Herăstrău

Il parco più importante della città è il Parco Herăstrău, il polmone verde di Bucarest. Il parco si sviluppa intorno al Lago Herăstrău, sul corso del fiume Colentina. In origine, l’area era coperta da una palude che fu drenata fra il 1930 ed il 1935 ed il parco fu aperto nel 1936. Il parco è diviso in due zone: una zona naturale e una zona pubblica con aree ricche di attività ricreative. Tra le attrazioni più romantiche ci sono i giretti in barca sul lago.

Parco Herăstrău

Museo del villaggio

Per immergersi nella storia e nella cultura rumena, una tappa da non perdere è il Museo del villaggio “Dimitrie Gusti”. Si tratta di un museo etnografico all’aperto situato nel Parco del Re Michele I, che mostra la vita tradizionale del villaggio rumeno. Il museo si estende su oltre 100.000 m² e contiene 272 autentiche fattorie e case contadine provenienti da tutta la Romania.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Santa Maria di Pulsano, Gargano: cosa vedere

Castello di Vezio, Lecco: storia di fantasmi e curiosità sulla rocca

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.