Notizie.it logo

Guide e tour di Singapore: dove andare e come muoversi

Singapore

Singapore è una meta turistica molto gettonata da viaggiatori di tutto il mondo. E' importante prima di partire informarsi su visti, dogana, mezzi di trasporto ed assicurazione sanitaria. Inoltre, è importante avere con sé una guida completa, che vi aiuti a gestire al meglio il viaggio. Qui vi consiglieremo le migliori guide con mappe, vi mostreremo la famosa Lonely Planet e vi daremo qualche consiglio su quali libri acquistare, se voleste conoscere a fondo la storia di Singapore.

Singapore è una meta turistica molto gettonata da viaggiatori di tutto il mondo. E’ importante prima di partire informarsi su visti, dogana, mezzi di trasporto ed assicurazione sanitaria. Inoltre, è importante avere con sé una guida completa, che vi aiuti a gestire al meglio il viaggio. Qui vi consiglieremo le migliori guide con mappe, vi mostreremo la famosa Lonely Planet e vi daremo qualche consiglio su quali libri acquistare, se voleste conoscere a fondo la storia di Singapore.

Guide

La Repubblica di Singapore è una città-Stato del sud-est asiatico e si trova sulla punta meridionale della penisola malese. Il suo territorio consiste in un arcipelago di circa 60 isole, la più importante delle quali è l’isola di Singapore. Prima di affrontare un viaggio in questo bellissimo luogo, potrete, grazie a questa guida, raccogliere tutte le informazioni necessarie per partire in tranquillità. Innanzitutto il visto: non c’è bisogno di un visto per motivi turistici fino ad un massimo di 90 giorni; importante è anche conoscere cosa viene accettato alla dogana: è proibito importare grandi quantità di gomma da masticare, fuochi d’artificio, specie in via di estinzione e registrazioni pirata.

Inoltre, importare o esportare significative quantità di droghe conduce alla pena di morte; se aveste bisogno di portare con voi medicinali prescritti, dovreste avere la prescrizione di un medico che confermi la loro necessità. Vi state chiedendo quale sia il periodo migliore per visitare Singapore? Ricordatevi innanzitutto che la pioggia a Singapore è costante durante l’anno. Tra novembre e gennaio avrete il massimo tasso di umidità; generalmente, le temperature saranno sempre intorno ai 31°C durante il giorno e di circa 24°C di notte.
Come arrivare a Singapore? La maggior parte delle compagnie aeree atterra nel trafficato aeroporto Changi International Airport. Questo è uno degli aeroporti più importanti al mondo, ed è costituito da tre terminal, che offrono molte attrazioni per lo svago dei viaggiatori in attesa, come piscine, sale massaggi, cinema, teatri, oltre ai classici bar, negozi e ristoranti e giardini. Da questo aeroporto partono ed arrivano ogni giorno centinaia di aerei della Singapore Airlines e della controllata SilkAir; oltre alla compagnia di linea, su Singapore volano anche compagnie low-cost locali come Tiger Airways e Jetstar Asia.

Oltre a meta, Singapore è spesso punto di scalo tra Europa ed Australia, effettuato da compagnie come la British Airways.Dall’aeroporto la città dista solamente 20km, ed è possibile arrivare in città in treno, oppure attraverso i servizi di autobus e taxi.
Molti turisti combinano il loro soggiorno a Singapore con una visita in Malesia; in autobus potrete attraversare comodamente la Malesia, la Thailandia e Singapore. Se non amate l’autobus, potrete scegliere tra traghetti e treni, oppure, per raggiungere la Malesia, basta anche un taxi, in quanto la distanza è di circa 1 km.
Vi state chiedendo come muoversi comodamente a Singapore? Avrete l’imbarazzo della scelta: Singapore ha comode linee di metropolitana, detto Mass Rapid Transit (MRT); anche il servizio di superficie di Singapore è molto efficiente; inoltre, la Singapore Airlines gestisce il bus turistico SIA Hop-On; i famosi risciò non sono scomparsi dalle vie principali di Singapore, ma potrete trovarli soprattutto a Chinatown ed in alcune vie del centro.

Non dimenticatevi, inoltre, di stipulare un’ assicurazione sanitaria che preveda, oltre alle normali coperture mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo o il trasferimento in altro paese; ricordatevi di prestare sempre molta attenzione a cosa mangiate e bevete, poiché è ancora elevato il rischio di contrarre l’epatite A e B.

Singapore. Con cartina

Avete preso appunti sui consigli finora dati nel nostro articolo? Bene! Allora non vi manca altro che acquistare i vostri biglietti e godervi la vacanza. Siete sicuri di non aver dimenticato qualcosa? Ma certo, una guida!! Per essere sempre informati su strade, ristoranti, punti di interesse di Singapore e tanto altro. Non temete, abbiamo noi la soluzione anche a questo!

Con questa guida andrete sul sicuro, soprattutto se avete programmato un giro in Malesia. Ben 45 cartine per essere sempre sicuri dei vostri itinerari. Inoltre, un’interessante selezione di alberghi e ristoranti, attrazioni, mercati e festival.

Fotografie, illustrazioni e cartine da consultare; prodotti locali e piatti esotici tipici della cucina malesiana, luoghi d’interesse, negozi e divertimenti; un’ampia selezione di alberghi e ristoranti, oltre ad informazioni sulle più belle spiagge, i mercati ed i festival da non perdere; infine, mappe dei parchi nazionali e dei luoghi più spettacolari di questa favolosa terra.

Lonely Planet Singapore

La Lonely Planet è una casa editrice australiana, ed è famosa in tutto il mondo per le interessanti guide turistiche che produce.

Il successo ebbe inizio nel 1973 con Across Asia on the cheap, la prima guida che i fondatori scrissero al ritorno dal loro viaggio attraverso l’Europa e l’Asia; la prima Lonely Planet, così, divenne in brevissimo tempo un punto di riferimento per i giovani australiani e neozelandesi che in quegli anni, seguendo la concezione hippie, erano affascinati dal lungo viaggio via terra dall’Australia all’Europa, impiegando mesi o anni per compiere l’impresa.
Il loro viaggio, la nascita della guida lonely planet e tanti altri aneddoti di questo ruggente periodo è raccontato da Tony e Maureen Wheeler, i fondatori di Lonely Planet, nel libro “Un giorno, viaggiando – The Lonely Planet Story”.

Dopo questo momento saudade sulla storia della guida più famosa del mondo, ecco consigli sulle Lonely Planet da non perdere, se state per partire per Singapore!

Ed eccola, la vera unica ed inimitabile Lonely Planet. Ben 20 mappe a colori ed immagini; diversi itinerari che vi aiuteranno ad adattare il vostro viaggio alle esigenze ed agli interessi personali; consigli per risparmiare tempo e denaro e vivere Singapore come un abitante del luogo, evitando luoghi troppo affollati e punti critici.

Ed inoltre, informazioni essenziali a portata di mano, come numeri di telefono e siti web; giudizi onesti su dove mangiare, dormire e fare shopping per tutti i budget.Versione in lingua inglese.

La scelta perfetta: Lonely Planet Pocket Singapore, una guida colorata, facile da usare e pratica. Poterete infilarla letteralmente in tasca; fornisce informazioni per coloro che hanno intenzione di vivere un viaggio breve ma intenso nella bellissima Singapore. Anche questa versione in lingua inglese.

La scelta perfetta: Lonely Planet Malaysia, Singapore e Brunei; per chi vuole esplorare senza fermarsi alla sola Singapore, ecco la guida Lonely Planet più completa per Malesia, Singapore e Brunei; perfetta sia per esplorare le attrazioni turistiche sia per percorrere delle strade meno battute. Anche questa guida in lingua inglese.

History of Singapore

L’astronomo Tolomeo, nel II secolo, scrisse di un luogo chiamato Sabana, nel sud estremo della penisola malese; ma il primo vero scritto su Singapore risale al III secolo, quando, in un resoconto cinese, l’isola viene chiamata Pu Luo Chung, che letteralmente vuol dire “isola alla fine”.
Secondo una leggenda malese, il principe di Srivijaya Sang Nila Utama, sbarcato dopo una tempesta nell’isola di Temasek, che letteralmente vuol dire “città del mare”, si scontrò con un leone e lì fondò il Regno di Singapura, che in sanscrito letteralmente vuol dire “città del leone”. Oggi Singapore è una società multirazziale e multiculturale; circa il 75% degli abitanti è cinese ed un quarto dei residenti è straniero. Siete curiosi di conoscere la lunghissima storia che portò alla nascita, al declino, alla rinascita ed all’indipendenza dalla Malesia? Non vi resta che acquistare il libro giusto.

E se questo libro non vi è bastato, ce ne sono altri che vi aspettano per ore di piacevole lettura tra la storia economica, politica e sociale di Singapore.

© Riproduzione riservata
Leggi anche