Istanbul: cosa vedere a Capodanno 2024

La capitale turca Istanbul, tra Asia e Europa, è nota per il suo fascino orientale e antico. Se volete visitarla a Capodanno, ecco cosa vedere!

La città dei due continenti, tra Europe e Asia, è un centro d’incontro importante: religioni, culture e costumi che si incontrano e si influenzano, dando vita ad una capitale originale e sempre in grado di stupire.

Istanbul: cosa vedere tra antichità e storia

L’antica capitale è ricca di tradizioni, perché è stata il centro di diversi antichi imperi, per questo motivo è una grande attrazione per gli appassionati di storia, ma di certo non le mancano eventi e attività per divertirsi: a Capodanno ad Istanbul ci si ritrova anche per festeggiare.

Tour in barca sulle acque del Bosforo

Se volete assistere a uno spettacolo pirotecnico davvero emozionante, allora la crociera sul Bosforo è perfetta.

L’imbarcazione si allontana lentamente dalla città illuminata e getta l’ancora in un punto che offre una splendida vista della città stessa: qui potrete gustare un aperitivo, con stuzzichini e bevande, mentre si fa il conto alla rovescia per l’anno che verrà, aspettando i fuochi d’artificio, pronti a risplendere sulle acque del fiume.

Passeggiata nel viale Istiklal

Si tratta della via più frequentata della città, per via di tutti i locali e i negozi dove poter fare shopping. Solitamente è un viale molto illuminato e addobbato, ma sotto il periodo delle feste ancora di più.

Aspettare qui l’inizio del nuovo anno è molto divertente, grazie al via vai di gente che c’è e i locali dove bere e mangiare in compagnia, che rimangono aperti fino alle prime luci del mattino.

Bagno turco tradizionale

Se siete alla ricerca di qualcosa di tranquillo e soprattutto che vi faccia entrare nel vivo della cultura turca, allora un bagno rilassante alle terme è quello che fa per voi.

I bagni turchi, i cosiddetti Hammam, vi accoglieranno tra massaggi e profumi inebrianti, per una serata alternativa.

Una serata al Whirling Dervishes Show

Non si tratta di una performance teatrale come ci si potrebbe aspettare: infatti, è una cerimonia religiosa che coinvolge canto e ballo. Questo elemento unico della cultura turca e del patrimonio culturale riconosciuto dall’UNESCO risale al XIII secolo ed è in gran parte associato al poeta mistico contemporaneo e maestro Rumi.

Ammirando lo “spettacolo” potrete dire di aver conosciuto in tutto e per tutto la cultura turca.

Scritto da Federica Maldari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La fredda location della serie tv “True detective: night country”

Organizzare un road trip in Italia: gli itinerari per scoprire nuovi orizzonti

Leggi anche
Contentsads.com