Lago di Mergozzo: la sua origine e come arrivare

L'origine del lago di Mergozzo e tutte le informazioni per arrivare e godersi una giornata rilassante in uno scenario da favola.

Uno dei laghi più belli d’Italia è il Lago di Mergozzo, in Piemonte, la cui origine è molto antica. Questa destinazione è una delle preferite dei residenti, soprattutto della provincia del Verbano-Cusio-Ossola. Scopriamo, quindi, tutte le curiosità su questo meraviglioso specchio d’acqua che regala panorami unici.

Lago di Mergozzo: origine

Il famoso lago è completamente compreso nella zona di protezione speciale “Lago di Mergozzo e Mont’Orfano”.

Inizialmente il Lago di Mergozzo faceva parte del Golfo Borromeo e del Lago Maggiore. Infatti, ad oggi, i due laghi sono ad una distanza di circa 2 chilometri in linea d’aria. Tra il XIII-XIV secolo i materiali alluvionali trasportati dal fiume Toce colmarono un tratto di lago, fino a separare i due bacini.

Advertisements

Oggi i due laghi, divisi da una fertile piana occupata da prati, campi, pioppeti, aziende florovivaistiche e campeggi, sono collegati solo da un sottile canale, il canale di Mergozzo, o canale di Fondotoce. Il lago di Mergozzo è circondato dal Montorfano che lo separa dalla Valle del Toce e dai primi rilievi della Val Grande, creando un panorama scenografico e rilassante.

Il Lago di Mergozzo ha assunto caratteristiche chimiche ed ecologiche che lo contraddistinguono dagli altri laghi insubrici.

Infatti, il bacino imbrifero è formato prevalentemente da rocce granitiche e metamorfiche, poco solubili.

Proprio per tale motivo in questo lago l’apporto di sali minerali disciolti dalle acque piovane è modesto. Con una profondità media di 45 metri, e una profondità massima di 73 metri, contiene un volume d’acqua pari a 82 milioni di metri cubi e il tempo teorico di ricambio delle acque è di sei anni.

La qualità delle acque è ottima grazie al divieto di utilizzo di barche a motore.

Ma non solo. Questa condizione è garantita anche dalla raccolta degli scarichi fognari del comune di Mergozzo e conseguente scarico delle acque depurate nel fiume Toce. A causa della particolare situazione morfologica, che determina condizioni di bassa azione dei venti, le acque risultano sempre calme e ideali per praticare sport come canoa e altri sport acquatici.

Mergozzo

Come arrivare

Per raggiungere questo splendido specchio d’acqua piemontese, nelle Alpi Lepontine bisogna percorrere l’Autostrada A26 e uscire a Gravellona Toce. In alternativa si può percorrere a SP 54 del lago, la SR 229 del lago d’Orta e la SS 34 del Lago Maggiore.

Inoltre, qui è presente una stazione ferroviaria ed è possibile arrivare anche tramite Autobus con una linea che lo collega a Verbania.

Mergozzo

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Lago di Mergozzo: spiaggia libera, spiagge attrezzate e spiagge per cani

Via della Costa ligure: le tappe che uniscono mete di pellegrinaggio

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.