Lanuvio: cosa vedere tra i Castelli Romani

Cosa vedere a Lanuvio, il paese nella città metropolitana di Roma situata sui Colli Albani.

La cittadina di Lanuvio si trova a pochi chilometri dalla Capitale, sui Colli Albani, ed è un vero gioiello del Lazio, ma cosa vedere? La guida ai luoghi più interessanti e ai monumenti storici da visitare durante una gita fuori porta.

Lanuvio: cosa vedere

L’antica Civita Lavinia, ossia Lanuvio, è una piccola cittadina del Lazio, che dista appena 33 chilometri da Roma. Il comune di oltre 13mila abitanti si trova sui Colli Albani, incastonata nel territorio del parco regionale dei Castelli Romani.

Situato su un colle a 324 metri d’altezza, Lanuvio è più distante dagli itinerari turistici dei Castelli Romani, ma rappresenta una destinazione molto interessante da esplorare per una gita fuori porta.

Advertisements

Il suo centro storico vanta antichi monumenti, regalando piacevoli passeggiate ai turisti. Vediamo, quindi, quali sono i monumenti e i luoghi più interessanti da scoprire in questo gioiello del Lazio.

Lanuvio

Il Borgo Medievale

La storia di Lanuvio ha radici molto antiche, e risalgono presumibilmente intorno ai primi anni del IX secolo a.C.. Infatti, le origini del borgo si attesterebbero a pochi anni prima della Guerra di Troia.

Il borgo medievale, fu un “castrum” realizzato intorno al IX secolo d.C. per avvistare e contrastare le incursioni saracene. E proprio da qui inizia il viaggio dei turisti alla scoperta della cittadina e delle sue bellezze.

Il punto strategico per visitare il borgo di Lanuvio è la piazza centrale dove spicca la maestosa Fontana degli Scogli realizzata da Carlo Fontana nel 1675.

La maggior parte dei monumenti si trovano proprio nel nucleo più antico. Per chi proviene da Genzano di Roma, il borgo si nota per la torre circolare che si erge poco prima della piazza principale. Questa viene chiamata “Torre Maschia”, la più grande e la meglio conservata delle 4 rimaste.

Fu realizzata con materiali presi in loco e blocchi di peperino. Può considerarsi una sorta di simbolo del borgo medievale.

Altro monumento imoortante è la Chiesa di Santa Maria Maggiore, edificata su una preesistente del 1240 e in parte ricostruita nel 1675. Dell’originaria chiesa medievale rimane solo la navata centrale. Interessanti sono le opere artistiche custodite, tra cui alcune tele anonime del XVII sec. e la pregevole tela del Domenichino chiamata “Deposizione della croce di San Filippo”.

Di rimpetto alla chiesa, poi, si erge il Palazzo Colonna, una struttura incompleta risalente alla fine del ‘400. È noto per aver dato i natali, nel 1535, a Marcantonio Colonna, eroe della Battaglia di Lepanto.

Da non perdere, infine, la visita al sito archeologico del Santuario di Giunone Sospita Lanuvina, posto sul Colle San Lorenzo.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Costa de la Luz: le spiagge più belle da non perdere

La prima crociera nello spazio: nel 2027 potrebbe diventare realtà

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media