Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Marsupi e fasce per bambini da trekking: quali acquistare

Marsupi

Oggi ci occuperemo di darvi consigli sull’acquisto di marsupi e fasce per bambini da trekking.

I genitori, si sa, sono tutti diversi gli uni dagli altri. Ci sono quelli più tradizionali, che usano la carrozzina ed il passeggino per portare a spasso i loro bimbi e quelli alternativi, che preferiscono optare per le fasce e i marsupi che garantiscono loro una maggiore libertà di movimento e al contempo un contatto più ravvicinato con il proprio bambino.

Quando si parla di fasce e marsupi, ci si riferisce a una gamma di accessori dall’utilizzo semplice, pratico e funzionale, la cui struttura in genere si presenta imbottita e resistente agli urti.

Questo accessorio si rivela molte utile in condizioni normali perché si adatta allo stesso tempo sia al corpo del genitore che lo indossa che a quello del bambino.

In alcuni casi, però, i marsupi e le fasce non sono soltanto una scelta ma una necessità.

dettata dalle esigenze del luogo in cui ci si trova. Stiamo parlando, ad esempio, di tutte quelle occasioni in cui non è possibile portare con se un passeggino. Quando ci si trova in un sentiero di montagna, in spiaggia o in altri luoghi dove il terreno è impervio, è impossibile immaginare di camminare con una carrozzina. Questa, infatti, probabilmente si bloccherà più volte a causa del terreno e renderà un incubo la vostra esperienza.

Se, dunque, siete amanti della natura e degli spazi incontaminati, la scelta che meglio si adatta a voi è quella di un marsupio o di una fascia da trekking che vi renderà liberi di muovervi e di portare sempre con voi il vostro piccolo.

Vediamo, dunque, di seguito quali sono le varie tipologie di marsupi e fasce che si trovano in commercio, cercando di capirne i punti di forza e quelli di svantaggio.

Tipologia di marsupi e fasce da trekking

In commercio ci sono diversi tipi di marsupi e fasce da trekking per bambini, che si diversificano per la posizione con la quale permettono di trasportare il bambino.

Le più diffuse e conosciute sono la versione frontale e quella a fascia.

Di sopra, infatti, abbiamo parlato indistintamente di fasce e marsupi, ma non si tratta dello stesso prodotto ed è bene essere infirmati sulle differenze prima di procedere all’acquisto.

Marsupio frontale

Il marsupio frontale si presenta come il più conosciuto ed il più diffuso tra le neo mamme. Non è nient’altro che un sedile che grazie al supporto di due bretelle, permette di sorreggere il bambino, che si verrà a trovare seduto di fronte a voi.

In genere la scelta dei genitori ricade su questo modello perché presenta un utilizzo semplice e permette di tenere sempre d’occhio il proprio bambino, con cui ci si verrà a trovare faccia a faccia.

Se anche voi optate per questo tipo di marsupio, sappiate che è consigliato tenere il piccolo con la testa rivolta verso di voi, finché non riuscirà a tenerla su in modo autonomo.

Quando ciò avverrà, sarà possibile posizionarlo anche rivolto verso la strada.

Una volta che il bambino sarà divenuto più grande, il marsupio potrà essere utilizzato anche di schiena come un normalissimo zaino, andando così a distribuire in modo migliore il peso.

Fascia

Parliamo adesso delle fasce. Si tratta di un prodotto molto più versatile del precedente. Si tratta di una striscia di tessuto abbastanza lunga che si avvolge intorno alle spalle e al busto, permettendo di fissare il bambino molto aderente al vostro corpo.

Il vantaggio offerto da questo prodotto è che si può regolare stringendo o allentando la stoffa, in base alle vostre esigenze e in modo proporzionale alla crescita del bimbo. Sono anche più adatte a chi desidera allattare senza dover fare lunghe soste ed è perfetto se si tratta di bambini molto piccoli.

Tra i loro svantaggi c’è il fatto che vanno indossati seguendo regole che non tutti i genitori trovano facili da decifrare.

Marsupio ergonomico

Il marsupio ergonomico si presenta come un marsupio che deve garantire il massimo comfort a mamma e bambino, permettendo di essere usato non soltanto per brevi tragitti.

Per questo motivo a parere nostro è il migliore che voi possiate scegliere di usare per fare trekking e passeggiate nei boschi e in montagna.

Quando si percorrono lunghe distanze in condizioni in cui il terreno non è proprio ottimale, il genitore che porta il marsupio deve essere in grado di mantenere una postura corretta che non causi dolori alla schiena e che non provochi qualche inciampo o caduta.

Gli spallacci di questi marsupi sono larghi e morbidi, per non caricare in modo eccessivo la schiena dei genitori.

Se scegliete questa tipologia di marsupio, evitate modelli con strutture troppo preformate, perché di certo non saranno ergonomici al 100 percento e anzi si dimostreranno essere piuttosto scomodi.

Marsupi e fasce per bambini da trekking: i prodotti migliori

Fatte le premesse necessarie, passiamo adesso ad elencare i marsupi e le fasce da trekking più consigliati per fare trekking. Nel redigere il nostro elenco di prodotti ci siamo serviti delle recensioni degli utenti Amazon.

1. Manduca – Marsupio Ergonomico

Iniziamo con questo marsupio Manduca realizzato interamente in cotone biologico.

Consente di portare il bambino dalla nascita fino a 20 kg. Distribuisce ottimamente il peso ed è molto confortevole sia per i genitori che per i bambini e grazie alle proprietà ergonomiche è perfetto per il trekking in montagna.

Il bambino può essere portato davanti, dietro o sul fianco, assumendo una posizione ergonomica con le gambe ben divaricate.

Fornito di riduttore per neonati, estensione posteriore con zip per allungarlo e cappuccio per coprire la testa del bebè, cinghie ampiamente regolabili in vita e sulle spalle e spallacci imbottiti, si adatta facilmente a tutte le corporature dei genitori.

2. Chicco Finder – Marsupio ergonomico per trekking

Se state cercando il prodotto ideale per il trekking, allora il migliore è probabilmente questo della Chicco, eletto miglior prodotto dagli utenti Amazon.
Lo schienale di questo marsupio si regola con facilità in 4 posizioni, per adattarsi alla corporatura del genitore e alle varie condizioni di uso. I tessuti tecnici, le reti traspiranti, le morbide imbottiture degli spallacci e della cintura lombare offrono il massimo comfort durante la passeggiata.
Con un semplice gesto, l’altezza della seduta può essere regolata per adattarsi alla crescita del bambino.

Finder è dotato di uno spazioso compartimento sotto la seduta, di un’ampia tasca sul retro dello zaino e di pratici portaoggetti sulla cintura girovita: potrai riporre ed avere sempre a portata di mano tutto ciò che ti serve durante la passeggiata.
La mantellina parapioggia e la capote rimovibile garantiscono una buona protezione del bambino in tutte le condizioni climatiche.

3. Quaranta Settimane – Fascia

Vi presentiamo adesso una fascia alternativa al marsupio vero e proprio. Si tratta di una morbida fascia di jersey di cotone che vi permetterà di portare il vostro bambino in varie posizioni.

Vi sarà possibile utilizzare questa fascia per un lungo periodo, da 0 a 3 anni.

Questa fascia sostiene il bebè in una posizione naturale e favorisce la corretta postura del genitore che lo porta, distribuendo bene il peso del bebè senza gravare sulla schiena.

Questa fascia vi permetterà di avere le mani e la visuale sempre libere ed è l’ideale per ottenere un contatto diretto con il bambino e per allattare eventualmente.

L’unico difetto, come abbiamo già ricordato, è la difficoltà di seguire le istruzioni d’uso, che spesso possono risultare snervanti e renderne difficile l’utilizzo. Un altro piccolo difetto relativo al trekking è il materiale. Questa fascia, come tutte le altre, infatti, non è impermeabile e non proteggerà il vostro bambino dalle intemperie.

© Riproduzione riservata
Leggi anche