Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Ryanair e Wizz Air: cosa cambia per i passeggeri dopo la multa?

Ryanair e Wizz Air: cosa cambia per i passeggeri dopo la multa?

Fino al 22 Aprile 2019 i passeggeri dovranno ancora pagare per i bagagli a mano, ma scaduti i 60 giorni Ryanair fisserà un nuovo piano organizzativo.

Nuove misure per il bagaglio a mano. Ryanair e Wizz Air devono comunicare entro 60 giorni le nuove politiche aziendali in merito al bagaglio a mano. La commissione Antitrust ha sanzionato le 2 compagnie aeree per non aver definito chiaramente nei rispettivi siti il sovrapprezzo per il bagaglio a mano di misura superiore a quella indicata nel sito. Un elemento questo che – secondo l’Antitrust – avrebbe ingannato i consumatori in merito alla spesa complessiva per il volo, che sarebbe apparso in rete più conveniente rispetto alla concorrenza. Le compagnie hanno tempo fino al 22 Aprile 2019 per dare effettiva comunicazione, ma nel frattempo Ryanair e Wizz Air continueranno a far pagare il bagaglio a mano come spesa extra.

Cosa cambia per i passeggeri

Presumibilmente, dopo il 22 Aprile 2019, i passeggeri che nelle proprie prenotazioni avranno pagato una spesa aggiuntiva per il bagaglio a mano riceveranno un rimborso. Come indicato anche dal sito di Siviaggia, la commissione Antitrust ha riconosciuto ai consumatori il diritto di non pagare per il bagaglio a mano né per i voli da linea né per i voli low cost.

Per tale motivo, Ryanair e Wizz Air dovranno pagare una multa complessiva di 4 milioni di euro. La sanzione è il risultato di ben 2 procedimenti istruttori iniziati nel 2018. Gli investigatori hanno segnalato nel corso delle indagini che – oltre al prezzo del biglietto – i passeggeri avrebbero dovuto pagare un costo aggiuntivo per il bagaglio a mano grande. Una cifra variabile dai 5 ai 25 euro che va ad aggiungersi al prezzo del biglietto.

Ryanair e Wizz Air: cosa cambia per i passeggeri dopo la multa?

Spesa extra fino al 22 Aprile

Fino al 22 Aprile 2019 i passeggeri continueranno a pagare il bagaglio a mano come spesa extra. I 60 giorni imposti dall’Antitrust come limite massimo serviranno alle 2 compagnie aeree per proporre un nuovo piano organizzativo, in linea con quanto stabilito dalla commissione. Alla luce di tali provvedimenti è possibile pensare che i cittadini che hanno pagato l’extra per i bagagli a mano riceveranno un rimborso. Fino allo scadere dei 60 giorni, però, i passeggeri dovranno continuare a pagare per il bagaglio a mano.

I costi extra variano a seconda del tipo di servizio e al dove i viaggiatori hanno fatto richiesta della custodia del bagaglio. Nel dettaglio, la spesa dei passeggeri Ryanair consiste in 6 euro per chi acquista la Priority, incluso biglietto Flexi, Flexi Plus e Family Plus; Si passa poi a 8 euro se si fa richiesta del servizio mediante prenotazione online; 10 euro per i viaggiatori che prenotano online fino a 40 minuti prima dell’imbarco; 20 euro se l’acquisto del servizio viene fatto al check-in e 25 euro se viene effettuato al momento dell’imbarco.

© Riproduzione riservata
Leggi anche