Notizie.it logo

Vienna, cosa fare e vedere in tre giorni

vienna cosa vedere

Vienna, ricca di storia, cultura e buon cibo, rappresenta una delle mete europee per eccellenza

Vienna è una delle mete europee perfette che è possibile poter visitare in pochi giorni. Città maestosa, ricca di storia, arte e cultura, è piena di giovani e di vita. Definita la “città della musica” per il gran numero di compositori che vi sono nati o che ci hanno vissuto, è molto facile da visitare, sia a piedi che con i mezzi pubblici. Il centro storico, ricco di viuzze ed eleganti strade signorili è stato dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Se avete a disposizione solo tre giorni vi proponiamo le tappe principali per non farvi mancare niente di questa splendida capitale europea.
Se state pensando di partire per Vienna, consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Vienna in 3 giorni: cosa vedere

Il modo migliore per girare la città in pochi giorni è sicuramente quello di acquistare la Vienna City Card per 24, 48 o 72 ore, che include l’utilizzo di tutti i mezzi pubblici, il Big Bus Tour e tante altre agevolazioni in ristoranti e attrazioni della città.

Ogni città è bene iniziare a visitarla dal centro e Vienna ne è l’ottimo esempio. L’anima di questo luogo è sicuramente il Duomo di Stephandom, simbolo della città e capolavoro dell’architettura gotica. Il tetto è decorato con circa 250mila tegole policrome che rappresentano gli stemmi dell’Austria, di Vienna e degli Asburgo. Vicino al Duomo, per gli amanti della musica classica, si trova anche la casa di Mozart. Da qui si può poi percorrere la Kärntnerstraße per arrivare fino alla Staatsoper, teatro lirico di fama mondiale.

Facendo il giro dell’opera si può fare una sosta alla Kaisergruft, cioè la Cripta dei Cappuccini e visitare la vicina Chiesa di San Pietro.

Da qui è molto semplice raggiungere l’imponente complesso della Hofburg, dimora imperiale degli Asburgo dal 1283 fino al 1918. Oggi il luogo è sede del Presidente della Repubblica e ospita anche magnifici musei e straordinarie piazze. Tra le attrazioni che è possibile visitare ci sono: gli appartamenti imperiali e la cappella reale, la camera del tesoro, la biblioteca nazionale, la scuola di equitazione spagnola e il Sisi Museum, dedicato all’amata imperatrice austriaca.

Proprio dietro alla Hofburg si trova il Museum Quartier, un concentrato di musei, ristoranti, caffè e spazi artistici. Qua ha sede uno dei musei più importanti di tutta Europa, il Kunsthistorisches Museum, voluto dall’imperatore Francesco Giuseppe per custodire le collezioni della Casa d’Asburgo.

Vicino alla zona dei musei è possibile fare una passeggiata nel quartiere di Neubau, cuore delle nuove tendenze per quanto riguarda il design, l’arte e la moda.

Il Prater è un’area verde un tempo riserva di caccia reale e successivamente aperta al pubblico. Qui si trova un grande parco divertimenti la cui attrazione principale è una ruota panoramica costruita nel 1896 dall’ingegnere Walter Basset. Salendo sulla ruota si può ammirare la splendida vista sulla città.

I due castelli

Una delle principali attrazioni di Vienna è sicuramente il Castello di Schönbrunn, raggiungibile con la metro U4 o con il tram 10 e 60. È stata la residenza estiva degli Asburgo ed è da visitare anche solo per farsi un’idea della ricchezza degli imperatori d’Austria. Vengono proposti due tour: quello più breve “l’Imperial Tour” (16 euro) che dura circa 30-40 minuti e comprende la visita di venti sale; il “Grand Tour” (20 euro) dura invece un’ora circa e comprende invece 40 sale.

Nel parco del castello sono presenti tantissime fontane e statue e si può visitare con un costo extra il labirinto e il Tiergarten, il giardino zoologico più antico d’Europa.

Il Castello del Belvedere è sicuramente tra le più belle residenze d’Europa. Un grandissimo giardino separa i due palazzi da cui è composto, uno Inferiore e uno Superiore. Il Belvedere superiore ospita alcune collezioni d’arte del XIX e del XX secolo, la più famosa è quella di Klimt con il suo “Il Bacio”, pezzo forte della mostra.

castello vienna

E la Sacher?

Non si può certo andare a Vienna e non assaggiare la famosissima Sacher Torte. Uno dei luoghi più famosi è il Cafè Sacher Wien, vicino all’Hotel Sacher, sede natale di questo celebre dolce. Altro cafè storico della città è la pasticceria preferita della principessa Sissi, da Damel, dove è possibile ammirare le torte in vetrina. Altri Cafè che consigliamo sono il Cafè Central e il Cafè Sperl. Luoghi dove si respira un’atmosfera di altro tempo dal 2011 i cafè viennesi sono perfino diventati patrimonio culturale immateriale dell’UNESCO.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche