Notizie.it logo

Andalusia: cosa vedere e quali città ammirare

andalusia

L'Andalusia, comunità autonoma della Spagna, è un crogiolo di culture e tradizioni diverse. Sono davvero tanti i luoghi di interesse, come il museo di Pablo Picasso, e città uniche come Siviglia e Almeria.

Che cosa hanno in comune i filosofi Seneca e Lucano ed il pittore Picasso? L’Andalusia ovviamente! La terra che diede i natali a questi tre geni, si trova nel Sud della bellissima e soleggiata Spagna, di cui è anche la più popolata delle comunità autonome. Se state pensando ad un viaggio in una terra ricca di storia e cultura, ecco cosa bisogna vedere in Andalusia e le città più belle da visitare.

Cosa vedere in Andalusia

Qui, dove la dominazione araba ha lasciato delle strutture architettoniche di immenso valore, sono davvero tanti i patrimoni culturali da visitare. Se amate il mare dedicate un giorno intero, sulla vostra agenda, per godervi la costa di Malaga, chiamata anche Costa del Sol. Qui vi aspettano tutte le sfumature del mare, i villaggi dei pescatori e le spiagge più famose come La Malagueta, El Candado o La Caleta, che soddisferanno ogni vostra esigenza.

Inoltre, non dimenticatevi di visitare la fortezza di epoca musulmana, l’Alcazaba, e il Museo di Pablo Picasso.

Spostandovi più a Nord, a Cordova, rimarrete senza fiato di fronte alla bellezza della Mezquita, la grande moschea patrimonio dell’UNESCO. Essa è una dei principali lasciti dell’arte arabo-islamica, e segno dell’arte rinascimentale e dell’architettura gotica in Andalusia. Vi consigliamo anche di prendervi un po’ di tempo per passeggiare sul ponte romano o nel quartiere ebraico di questa incantevole cittadina.

E ancora potrete vedere il Palazzo dell’Alhambra a Granada, la città di Gibilterra che si trova nel mezzo tra Europa ed Africa, l’antico borgo arabo della Ronda, fino ad arrivare alla Plaza de Espana a Siviglia, con i suoi 50 mila metri quadrati.

Quali città visitare in Andalusia

Tra tutte le città dell’Andalusia, ce ne sono alcune davvero imperdibili e indimenticabili.

Un viaggio in Andalusia non deve mancare assolutamente di contare tra le sue tappe Granada, una città che è un incontro di culture diverse come quella iberica, quella islamica e quella romana. Non dimenticatevi di visitare l’Alhambra: essa è una vera e propria città murata, che deve il suo nome al colore rosato delle sue mura. Grazie alla sua bellezza e alla sua storia, nel 1984, fu dichiarato Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’UNESCO. Da qui, continuate la vostra visita tra i vicoli del quartiere arabo e proseguite nel centro storico, ex mercato della seta.

Un’altra città da non perdere è sicuramente la città costiera di Cadice, dove terra e mare si incontrano. Dalla torre Tavira, al tramonto, potrete godervi lo spettacolo che la città vi offre, oppure, in estate, potrete godere della bellezza delle sue spiagge.

Sulle rive del fiume Guadalquivir invece, sorge Cordoba, dove nacque il filosofo Seneca.

Qui potrete visitare la moschea situata nel centro storico della città, il gioiello della città, ovvero la moschea di Mezquita, e l’antico ghetto Juderia.

Le più belle città dell’Andalusia

Ma quali sono le città più belle da vedere e visitare nella multiculturale Andalusia? Fare una classifica è davvero difficile, soprattutto perché sono diversi i gusti e le esigenze dei singoli viaggiatori che scelgono questa meta. Per questo motivo, abbiamo scelto due città che, seppur in maniera diversa, rappresentano a pieno la bellezza di una terra che ha conservato intatto il suo fascino antico ed anzi ne ha fatto il suo punto di forza. Le due città più belle della regione spagnola, che abbiamo scelto di descrivervi, sono Siviglia, capoluogo della comunità autonoma dell’Andalusia, e Almeria, uno dei principali porti commerciali del Paese.

Siviglia

A 200 chilometri da Malaga e nel cuore dell’Andalusia, spicca una delle città più belle dell’intera penisola iberica, Siviglia.

Sono davvero tante le attrazioni culturali da vedere. Da non tralasciare sicuramente la Cattedrale della città, la più grande al mondo, rappresentazione dello stile gotico e terza chiesa cattolica al mondo per dimensioni. Essa nasce a seguito della demolizione di una vecchia moschea araba nel 1401.

Da visitare, anche la torre campanaria della Cattedrale, detta dei Balistrieri ma maggiormente conosciuta con il nome di Giralda, da cui si può godere di un panorama mozzafiato dell’intera città spagnola. Le cinque maestose navate, inoltre, la rendono davvero unica nel suo genere. Visitate, inoltre, l’Alcàzar, il palazzo reale di Siviglia, nonché uno dei più antichi al mondo.

Se siete a Siviglia, dovete sicuramente assaggiare i prodotti tipici come le tapas, tipiche della cucina spagnola, i churros, per le vostre colazioni o i vostri spuntini e non mancate di ballare almeno uno degli antichi brani di flamenco!

Almeria

A Sud-Est di Siviglia, vi consigliamo di visitare Almeria, l’antica città fenicia, oggi sede vescovile.

Qui sono davvero tanti i luoghi di interesse da visitare, come la Chiesa rinascimentale di Santiago, la Cattedrale, che in origine fu una moschea, e soprattutto i centri balneari costieri. Infatti, Almeria vanta spiagge molto apprezzate dai turisti, come Playa del Zapillo o Playa de Monsul.

Con questa guida potrete iniziare finalmente a preparare il vostro viaggio in Andalusia!

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche