Notizie.it logo

Francia, cosa vedere durante i Mondiali di calcio femminile

francia cosa vedere

Scoprire le bellezze nascoste delle città ospitanti i Mondiali Femminili di Calcio 2019

In Francia è iniziata l’edizione 2019 dei Mondiali di calcio femminile e secondo i dati raccolti dalla Fifa sono stati venduti fino ad oggi circa 1 milioni d biglietti. Sono quindi attesi moltissimi visitatori in questo periodo, soprattutto di americani provenienti dagli Stati Uniti, che arriveranno in Francia in più di 100mila. Le squadre che parteciperanno sono 24, tra cui l’Italia che torna a far parte dei Mondiali femminili dopo vent’anni. Il torneo avrà il suo cuore nella capitale ma sono molte altre le città impegnate ad ospitare le partite: oltre a Parigi infatti ci sono anche Nizza, Montpellier, Reims, Valenciennes, Le Havre, Rennes, Grenobles e Lione, che ospiterà anche la finale. Tra una partita e l’altra, anche per chi rimane solo pochi giorni, non può sicuramente mancare una visita alle città ospitanti per godersi un’esperienza completa di questi mondiali.

Nizza

Nizza è una delle città costiere più famose della Francia e il turismo internazionale rappresenta infatti la principale risorsa del territorio.

Da vedere la parte vecchia con la città, il porto e le piccole chiese che regalano a Nizza quell’atmosfera unica. Non può certo mancare poi una passeggiata lungo la “Promenade des Anglais“, paradiso per i corridori e i ciclisti di tutto il mondo. Questo grande viale è il simbolo della Belle Epoque della Costa Azzurra e infatti qui vicino si possono trovare alberghi, ville, negozi e boutique che hanno ancora oggi quello spirito dell’epoca. Molto particolare è la Cattedrale di San Nicola, la prima cattedrale russa ortodossa in Europa Occidentale che ricorda molto quella di San Basilio a Mosca. Per gli appassionati di arte poi tappe d’obbligo sono il Museo Matisse e il Museo Marc Chagall, ricche di opere dei due grandi pittori.

Montpellier

Montpellier si trova nel sud della Francia e ricorda un po’ una piccola Parigi, con quell’aria elegante e raffinata che caratterizza la capitale.

È considerata la città più soleggiata della Francia e anche una delle più verdi di tutta Europa con i suoi 48 parchi cittadini. Il modo migliore di vistare la città è camminare per le vie del centro, per riscoprire il passato e la storia di Montpellier visibile soprattutto negli eleganti palazzi signorili e nella suggestiva Promenade du Peyrou dove è possibile ammirare l’Arco di Trionfo e la statua dedicata a Re Luigi XIV. Uno dei monumenti più grandi della città è la cattedrale di Saint-Pierre, dall’aspetto gotico che la fa sembrare più un castello che una chiesa. La città presenta anche un quartiere più moderno, quello di Antigone con grandi spazi verdi, negozi alla moda, ristoranti e piccoli bistrot moderni.

Reims

Reims è nota come la capitale dello champagne ma la città ha molto altro da offrire ai visitatori che decideranno di rimanere per qualche giorno.

In città si trova infatti il più largo Arco di Trionfo del mondo romano, la Porte de Mars, simbolo dell’alleanza con l’impero romano. Reims è stata anche una delle sedi vescovili più importanti della Francia e per questo i re venivano incoronati nella splendida cattedrale di Notre Dame, dalle forme gotiche e che ospita anche alcune vetrate dipinte da Chagall.

Valenciennes

In tutto il mondo Valenciennes è nota come l’Atene del Nord, un luogo meraviglioso e ricco di storia. La città ha dato i natali a numerosi artisti come Antoine Watteau, Jean-Baptiste Carpeaux e Henri Harpignies. Le principali opere da vedere sono esposte al Museo delle Belle Arti, una tappa d’obbligo per chi ama la cultura e l’arte e che ospita anche opere di Rubens e Van Dyck.

La grande piazza della città, Place D’Armes rappresenta il cuore di Valenciennes e qui si può ammirare lo splendido e imponente municipio che sovrasta la piazza.

Le Havre

Le Havre è l’unica città la cui architettura è stata inserita dall’UNESCO nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Il famoso architetto Auguste Perret è riuscito infatti a ridare nuova vita a una città distrutta dopo la Seconda Guerra Mondiale. La splendida e rinnovata architettura della città è riuscita anche ad ispirare Claude Monet che proprio a Le Havre dipinse uno dei suoi quadri più famosi che diede il nome alla corrente artistica dell’impressionismo, Impression Soleil Levant. Le Havre è anche ricca di parchi, giardini e zone verdi dove potersi rilassare.

Rennes

Rennes è la capitale della Bretagna ed è una città ricca di tradizioni e di storia e rappresenta il punto di accesso per visitare la parte Nord della Francia.

La città è ricca di case a graticcio e passeggiando per le strade se ne vedranno molte visto le loro riconoscibili facciate. La cattedrale di Saint Pierre, nonostante l’esterno classico, presenta al suo interno il suo vero splendore. Era qua che venivano infatti incoronati un tempo i duchi e le duchesse della Bretagna. Il sabato mattina ha luogo il mercato di “Place des Lices”, il secondo mercato alimentare più grande di tutto il paese dove è possibile trovare più di 300 produttori locali che vendono svariati prodotti. In questa zona si possono ammirare anche alcuni dei palazzi più belli della città: il Palazzo del Municipio con la Torre dell’Orologio, il Tribunale, l’Operà e il Parlamento di Bretagna.

Grenobles

Grenobles è una bellissima città totalmente circondata da Alpi, perfetta per gli sport invernali e capoluogo della valle dell’Isère. La città vecchia è sicuramente la parte più bella e merita di essere esplorata in lungo e largo. In questa zona è possibile ammirare la Cattedrale e il Palazzo di Giustizia che si trova in una delle piazze più belle di Grenoble, Place Saint-André dove si trova anche il Cafè de la Table Ronde, il secondo bar più antico della Francia, aperto nel 1739. La principale attrazione della città è la fortezza della Batille, un forte militare costruito a metà 800 e poi diventato prigione. Non lontano dal centro si trova uno dei parchi più grandi di Grenobles, Parc Paul Mistral sede del Palazzo dello Sport che ha ospitato anche le Olimpiadi nel 1968.

Lione

Lione si trova in una posizione geografica ottimale, a metà strada tra Nizza, Marsiglia e Parigi e non lontana nemmeno da Torino. Alcuni quartieri storici della città, quali quello di Fourviere, Vieux Lyon, Croix Rousse e Presqu’ile sono stati dichiarati nel 1998 Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Dalla collina dei Fourviere oltre che uno splendido paesaggio, si può ammirare anche uno dei principali luoghi di interesse storico della città, il teatro romano risalente al 43 a.C. Sempre in questa zona si trovano la splendida Basilica di Notre Dame e la Cattedrale di Saint Jean. È possibile salire sul tetto della basilica per godersi la splendida veduta della città. Lione offre tantissimi musei come quello di Arte Contemporanea, il Museo Lumière e il modernissimo Museo delle Confluenze, costruito nel 2014. Dopo una visita ai musei, essenziale è rilassarsi nel grande parco pubblico cittadino Parc de la Téte d’Or dove si trova uno zoo, un giardino botanico e tante altre attrazioni.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche