Hawaii: sommozzatori faccia a faccia con uno squalo a Oahu

Un gruppo di turisti si è trovata faccia a faccia con uno squalo enorme a Oahu, nelle Hawaii.

A Oahu, nelle isola Hawaii, un gruppo di sommozzatori si è trovato faccia a faccia con uno dei più grandi squali bianchi mai visti: il Deep Blue. L’incontro è stato documentato dal fotografo del team con immagini che sono state pubblicato sul profilo della associazione,

Incontro con Deep Blue a Oahu

La notizia è stata fornita da USA Today che racconta come il gruppo di subacquei – immersi nelle acque di Oahu – stesse monitorando da molto tempo il gruppo di squali tigre, mentre si aggiravano intorno al corpo in decomposizione di un capodoglio. Questi mammiferi sono infatti predatori che si nutrono di pesci ben più piccoli di loro, anche se non disdegnano le carcasse di altri “compagni di ecosistema”. Tra le numerose specie di squali al mondo il Deep Blue è sicuramente tra i più maestosi, misurando circa 20 piedi.

Advertisements

I subacquei si sono trovati di fronte proprio questa creatura gigantesca che, come suggeriscono gli esperti, potrebbe avere circa 50 anni. A differenza di quanto si possa pensare, i membri del team sono stati entusiasti dell’incontro, consapevoli di aver avuto l’occasione di entrare in contatto con una delle creature più straordinarie del mondo sottomarino.

Una dei sommozzatori che ha partecipato all’incontro ravvicinato ha commentato “Sono senza parole, è commovente.

È probabilmente il più grande e dolce squalo bianco che abbia mai visto“. Ad avvalorare l’affermazione della studiosa è stato il comportamento del mammifero che ha addirittura sfiorato la barca senza mostrarsi minimamente minaccioso per la spedizione.

Foto di Deep Blue

Nella spedizione era presente, oltre ai sommozzatori, era presente anche un fotografo -Kimberly Jeffries – che ha documentato l’intero incontro con la creatura sottomarina. Il profilo Instagram Oceanramsey è adesso gremito di immagini dello squalo Deep Blu e di commenti che cercano di sensibilizzare gli utenti su temi come la sicurezza durante le immersioni e la tutela della fauna marina.

A completare l’esperienza, si sono aggiunti anche due delfini che – quando Deep Blue si è allontanato dalla barca dei sommozzatori – hanno cominciato a danzare con lo squalo.

Perché gli squali nuotano alle Hawaii?

Il dato più sorprendente dell’intera avventura dei sommozzatori di Oceanramsey è che, usualmente, gli squali tigre non dovrebbero nuotare indisturbati nella zona in cui sono stati avvistati – cioè nelle acque si Oahu nelle isole Hawaii. Le ragioni che potrebbero aver spinto Deep Blue a spingersi nelle acque che usualmente sono troppo calde per lei, sono il disorientamento e soprattutto la fame.

In particolare la necessità di assumere alimenti extra potrebbe essere causata dal fatto che, lo squalo femmina avvistato, è incinta.

Scritto da Alice Sacchi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

A Madonna di Campiglio si fa sci d’alpinismo notturno

Momcation, la nuova frontiera dei viaggi per sole mamme

Leggi anche
  • Zoom TorinoZoom Torino, il primo parco bioimmersivo d’Italia

    Alla scoperta del primo ed unico parco bioimmersivo d’Italia: zoom Torino

  • zocalo città del messicoZocalo, Città del Messico: storia e attrazioni

    Tutte le informazioni per conoscere Zocalo, da visitare a Città del Messico.

  • zanna biancaZanna Bianca, il film che ti porta in Canada

    Per celebrare l’uscita del film Zanna Bianca, Alidays e Geo Travel in collaborazione con Adler Entertainment hanno organizzato un concorso a premi.

  • Yosemite National Park: l'effetto delle cascate di fuoco al tramontoYosemite National Park: l’effetto delle cascate di fuoco al tramonto

    Nel mese di Febbraio le cascate del Yosemite National Park, le Horsetail Fall, sembrano far cadere della lava. Gli esperti: “è un’illusione ottica”.

  • 
    Loading...
  • yawarakan's cafe il bar dei pelucheYawarakan’s cafe: dove si trova il bar dei peluche?

    Tutte le informazioni e le curiosità sul Yawarakan’s cafe: il bar dei peluche.

Contents.media