Avignone: cose da vedere in un giorno nella città provenzale

Dietro i bastioni ben conservati si trovano strade piene di storia, vive con il suono della musica e adornate di arte, Avignone è questo e molto altro.

Nel XIV secolo Avignone, Provenza, era la città più importante d’Europa: era la sede della chiesa cattolica, rappresentata in stile spettacolare dal Palazzo dei Papi, il più grande edificio gotico del mondo. Oggi ha diverse attrazioni da vedere, alcune sono cose assolutamente da vedere, anche in un giorno!

Avignone: cosa vedere in un giorno

Avignone è dotato di un glorioso paesaggio urbano di edifici gotici e rinascimentali che oggi sono protetti come sito UNESCO. Il Pont Saint-Bénézet, per esempio, ha un posto speciale nella cultura francese, mentre c’è anche un assortimento di musei d’arte e di storia che terranno le menti curiose affascinate per giorni.

1. Palazzo dei Papi

Non si può comprendere la scala del Palazzo Papale del XIV secolo finché non lo si vede dal vivo.

Solo per cercare di trasmettere le dimensioni, si potrebbero inserire quattro cattedrali gotiche qui dentro e ci sono 24 stanze da visitare nel tour.

È l’attrazione principale del patrimonio mondiale di Avignone e uno degli edifici storici più famosi e preziosi di Francia. Prendete l’audioguida per la storia completa, e fermatevi negli appartamenti papali con le pareti adornate da affreschi dipinti quasi 700 anni fa dall’artista gotico Matteo Giovanetti.

2. Ponte di Saint-Bénézet

Conosciuto da tutti come il Pont d’Avignon, il mitico ponte è della fine del XII secolo e collega la Francia con il territorio papale. È stato posizionato nella parte più stretta dell’ansa del Rodano per diminuire la sua esposizione alle famigerate forti correnti del fiume.

Originariamente c’erano 22 archi, di cui quattro rimangono oggi, e il ponte era lungo 915 metri, dimensioni sensazionali per l’epoca in cui fu costruito. Nel corso delle prossime centinaia di anni il ponte fu danneggiato e ricostruito dalle inondazioni, finché alla fine una catastrofica inondazione nel XVII secolo portò via la maggior parte degli archi.

3. Place du Palais

L’ampio spazio aperto che fa da cornice al Palazzo Papale non è qui per caso.

È stato progettato dall’antipapa Benedetto XII all’inizio del XV secolo, quando le strade tortuose intorno al palazzo furono rase al suolo per aumentare la grandezza della struttura.

Sulla piazza si ha una vista perfetta del palazzo, così come del Petit Palais rinascimentale, della cattedrale romanica di Avignone e dell’Hôtel des Monnaies (zecca), rinnovato in stile barocco nel 1619.

4. Collezione Lambert

La Collection Lambert è uno dei più recenti musei d’arte di Avignone ed è stato fondato nel 2000 dal mercante d’arte Yvon Lambert come spazio per esporre le opere che aveva donato al governo francese.

Le gallerie si trovano in due meravigliosi hotel del 18° secolo.

Il museo si è ampliato notevolmente nel 2009 quando Lambert ha fatto un’altra donazione di 560 pezzi, la più grande donazione d’arte alla Francia dopo la donazione postuma di Picasso negli anni ’70.

L’arte in mostra è contemporanea, con fotografie, video, dipinti e sculture dagli anni ’80 fino agli ultimi anni di artisti come Cy Twombly, Anselm Kiefer e Nile Toroni.

Le mostre temporanee sono allestite nell’Hôtel de Caumont, mentre l’Hôtel de Montfaucon ospita la collezione permanente.

5. Piazza dell’Orologio

Nella piazza principale di Avignone si trovano il municipio e il teatro dell’opera.

Place de l’Horloge prende il nome dalla torre dell’orologio gotica di Avignone, ma questa può essere abbastanza difficile da individuare sulla piazza perché è nascosta dietro i nuovi edifici neoclassici del municipio.

In estate quasi la metà di Place de l’Horloge è occupata da file di posti a sedere per la linea di ristoranti che si estende per tutta la lunghezza della piazza.

C’è una giostra per i bambini, mentre a dicembre si tiene il marchio di Natale davanti al municipio. Ma il momento ideale per essere qui è a luglio, quando sotto i platani della piazza si svolgono gli spettacoli pubblici del festival teatrale OFF.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Città della Grecia da visitare: quali sono?

Spiagge più belle dell’Australia: la nostra top 5

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • Loading...
  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media