Lame Rosse: il Grand Canyon delle Marche

Una guida completa per conoscere il territorio delle Lame Rosse, il Grand Canyon delle Marche.

Nel territorio marchigiano esiste un meraviglioso territorio altamente suggestivo. Si tratta delle splendide Lame Rosse, conosciute per essere il Grand Canyon delle Marche.

Lame Rosse: il Grand Canyon delle Marche

Lo splendido territorio conosciuto con il nome di Lame Rosse si trova in prossimità di Fermo.

Questo luogo altamente suggestivo è famoso per le incredibili caratteristiche della sua conformazione, che lo rendono simile al Grand Canyon. Nelle vicinanze delle Lame Rosse si trova il bellissimo lago di Fiastra, che rende il paesaggio decisamente affascinante. La somiglianza con il panorama del Colorado è data dalla presenza di una montagna, che nel corso del tempo ha assunto una forma particolarissima. Questa conformazione è dovuta all’erosione della roccia da parte delle piogge, che nel corso di lunghissimi anni hanno modellato questa zona, rendendola spettacolare.

Advertisements

Intorno alla piccola montagna si possono notare rigogliosi cespugli, che creano una meravigliosa armonia di colori all’interno del paesaggio. A completare la policromia del luogo ci pensano le acque limpide del bellissimo lago di Fiastra.

3608

Come arrivare alle Lame Rosse

Arrivare presso le Lame Rosse è piuttosto facile. Questo vale anche per i meno esperti e per chi non è abituato alle passeggiate in montagna. Si tratta infatti di intraprendere una strada di 4 chilometri, la cui percorrenza dura circa un’ora. Naturalmente, i più esperti possono scegliere un percorso più impervio, in modo da godersi il trekking montano. Per esempio, si può passare per le fantastiche Gole del Fiastrone.

Esistono tuttavia diversi sentieri, decisamente semplici da percorrere. Uno dei più belli è quello che passa per le Dighe del Lago Fiastra.

Lame Rosse, Marche: sentiero

Percorrendo la strada che passa per la prima diga, si trova subito una galleria. La prima cosa da fare è entrarci, per poi salire lungo le bellissime sponde del lago. Dopo aver incrociato il cartello che indica come seguire gli altri percorsi, basta proseguire sul sentiero 335.

La prima parte da percorrere è di una semplicità disarmante, trattandosi addirittura di una tranquilla e comoda discesa.

Ad un certo punto inizia una salita, caratterizzata da poca pendenza e piacevolmente ombreggiata. Ci sono infatti meravigliosi alberi ai bordi della stradina, che con le loro fronde arricchiscono la bellezza del paesaggio. Già verso la metà del percorso il lago è di nuovo visibile. Continuando per circa 30-40 minuti, si arriva presso una salita lievemente sdrucciolevole, che segnala l’arrivo presso le Lame Rosse. Qui si può godere della bellezza della roccia bianca erosa, che somiglia per conformazione ad un teatro antico con tanto di gradinate. Il luogo è altamente suggestivo, uno scenario perfetto per godersi la bellezza della natura.

47049

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Palmarola, cosa vedere: la guida ai luoghi più interessanti

Passo del Venerocolo, Adamello: itinerari per il trekking

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.